I luoghi Patrimonio dell'Unesco in Italia

L'elenco completo dei siti italiani riconosciuti Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco: un viaggio virtuale che parte dal 1979 e arriva fino ai giorni nostri

Lago di Sorapis

L’Italia, assieme alla Cina, è la nazione che vanta il maggior numero di siti riconosciuti Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, istituita a Parigi il 4 novembre 1946.

Sono 55 i siti italiani inclusi nella lista dei Patrimoni dell’Umanità, su un totale di 1121 siti (869 siti culturali, 213 naturali e 39 misti) identificati in 167 Paesi del mondo.

Cosa significa Patrimonio dell’Umanità

Tra le missioni principali dell’Unesco c’è l’identificazione, la protezione, la tutela e la trasmissione alle generazioni future del patrimonio culturale e naturale del mondo.

Il Patrimonio è l’eredità del passato di cui oggi è possibile beneficiare e che va trasmessa alle generazioni future. Per essere inseriti nella lista, i siti devono avere un eccezionale valore universale e rispondere ad almeno uno dei 10 criteri previsti nelle Linee Guida Operative definite dall’Unesco.

I siti Patrimonio dell’Unesco in Italia

  • 1979 Arte Rupestre della Valle Camonica

 

  • 1980 (e 1990) Centro storico di Roma, le proprietà extraterritoriali della Santa Sede nella città e San Paolo fuori le Mura

 

  • 1980 La Chiesa e il convento Domenicano di Santa Maria delle Grazie e il ‘Cenacolo’ di Leonardo da Vinci

 

  • 1982 Centro storico di Firenze

Il centro storico di Firenze, Patrimonio dell’Umanità dal 1982, racchiude capolavori architettonici e opere d’arte uniche al mondo.

 

  • 1987 Venezia e la sua Laguna

 

  • 1987 Piazza del Duomo a Pisa

 

  • 1990 Centro Storico di San Gimignano

 

  • 1993 I Sassi e il Parco delle Chiese Rupestri di Matera

Matera, con i suoi Sassi e le Chiese Rupestri, è una perla antichissima unica al mondo, riconosciuta Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1993.

 

  • 1994 La città di Vicenza e le ville del Palladio in Veneto

 

  • 1995 Centro storico di Siena

 

  • 1995 Centro storico di Napoli

Il centro storico di Napoli, Patrimonio dell’Umanità dal 1995, è un immenso palcoscenico a cielo aperto.

 

  • 1995 Crespi d’Adda

Crespi d’Adda, riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1995, è il villaggio operaio meglio conservato dell’Europa meridionale.

 

  • 1995 Ferrara, città del Rinascimento, e il Delta del Po

La città di Ferrara, con l’antico Delta del Po e le Delizie Estensi, è riconosciuta Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco dal 1995: è considerata la “prima città moderna d’Europa”.

 

  • 1996 Castel del Monte

Castel del Monte, la “fortezza dei misteri”, è Patrimonio dell’Umanità dal 1996: la sua stessa struttura nasconde dei simboli misteriosi.

 

  • 1996 Trulli di Alberobello

I Trulli di Alberobello, Patrimonio dell’Umanità dal 1997, sono uno dei simboli più iconici della Puglia: hanno una storia millenaria e “nascondono” alcuni misteri.

 

  • 1996 Monumenti paleocristiani di Ravenna

 

  • 1996 Centro storico di Pienza

 

  • 1997 Aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata

 

  • 1997 Il Palazzo reale del XVIII secolo di Caserta con il Parco, l’Acquedotto vanvitelliano e il Complesso di San Leucio

La Reggia di Caserta è Patrimonio dell’Umanità dal 1997: si tratta della residenza reale più grande al mondo.

 

  • 1997 Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana è una “terrazza” sospesa tra il mare e i monti, riconosciuta Patrimonio dell’Umanità nel 1997.

 

  • 1997 Modena: Cattedrale, Torre Civica e Piazza Grande

 

  • 1997 Portovenere, Cinque Terre e Isole (Palmaria, Tino e Tinetto)

 

  • 1997 Residenze Sabaude

 

  • 1997 Su Nuraxi di Barumini

Il villaggio nuragico di Su Nuraxi, Patrimonio dell’Umanità dal 1997, si trova nel comune di Barumini, in Sardegna. Si tratta di un’importante testimonianza risalente alla civiltà preistorica.

 

  • 1997 Area Archeologica di Agrigento

L’Area Archeologica di Agrigento con la celebre Valle dei Templi è Patrimonio dell’Umanità dal 1997: narra una storia millenaria, iniziata nel VI secolo a.C. con la nascita della città di Akragas.

 

  • 1997 Piazza Armerina, villa romana del Casale

 

  • 1997 L’Orto botanico di Padova

L’Orto botanico di Padova, dal 1997 riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, è un capolavoro tra natura e scienza.

 

  • 1998 Area archeologica e Basilica Patriarcale di Aquileia

Aquileia, con l’area archeologica e la Basilica Patriarcale, è riconosciuta Patrimonio dell’Umanità dal 1998: la Basilica ospita il più esteso mosaico paleocristiano del mondo occidentale.

 

  • 1998 Centro Storico di Urbino

 

  • 1998 Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, con i siti archeologici di Paestum, Velia e la Certosa di Padula

Il Cilento è un luogo più unico che raro in Italia, in grado di fondere in un unico sito, riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dal 1998, natura, storia e arte.

 

  • 1999 Villa Adriana (Tivoli)

 

  • 2000 Isole Eolie

Riconosciute Patrimonio dell’Umanità nel 2000, le Isole Eolie sono conosciute anche come le “Hawaii del Mediterraneo”.

 

  • 2000 Assisi, La Basilica di San Francesco e altri siti Francescani

La Basilica di San Francesco d’Assisi, Patrimonio dell’Umanità dal 2000, è uno dei luoghi di pellegrinaggio più importanti al mondo.

 

  • 2000 Città di Verona

 

  • 2001 Villa d’Este (Tivoli)

 

  • 2002 Le città tardo barocche del Val di Noto (Sicilia sud-orientale)

 

  • 2003 Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia

 

  • 2004 Necropoli Etrusche di Cerveteri e Tarquinia

Le necropoli di Cerveteri e Tarquinia, inserite nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità Unesco nel 2004, sono la più grande testimonianza della civiltà etrusca.

 

  • 2004 Val d’Orcia

 

  • 2005 Siracusa e le necropoli rupestri di Pantalica

 

  • 2006 Genova, le Strade Nuove e il Sistema dei Palazzi dei Rolli

I Palazzi dei Rolli di Genova sono dei veri tesori tra arte e storia, riconosciuti Patrimonio dell’Umanità nel 2006.

 

  • 2008 Mantova e Sabbioneta

Con i loro gioielli di arte e cultura da tutelare e tramandare, Mantova e Sabbioneta sono state riconosciute Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

 

  • 2008 La Ferrovia Retica nel paesaggio dell’Albula e del Bernina

La Ferrovia Retica nel paesaggio dell’Albula e del Bernina è una delle sole tre linee ferroviarie al mondo riconosciute Patrimonio dell’Umanità.

 

  • 2009 Dolomiti

Le Dolomiti, “l’opera architettonica più bella del mondo”, è Patrimonio dell’Umanità dal 2009.

 

  • 2010 Monte San Giorgio

Quello sul Monte San Giorgio, con i suoi fossili e il museo, è un viaggio alla scoperta di un mondo perduto risalente a oltre 200 milioni di anni fa.

 

  • 2011 I longobardi in Italia. Luoghi di potere

 

  • 2011 Siti palafitticoli preistorici delle alpi

 

  • 2013 Ville e giardini medicei in Toscana

 

  • 2013 Monte Etna

Il Monte Etna è il vulcano attivo più alto d’Europa: dal 2013 è anche riconosciuto come Patrimonio dell’Umanità.

 

  • 2014 Paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato

 

  • 2015 Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale

 

  • 2017 Opere di difesa veneziane del XVI e XVII sec. Stato di Terra-Stato di Mare Occidentale (bene transnazionale, per l’Italia Peschiera, Bergamo, Palmanova)

 

  • 2017 Antiche faggete primordiali dei Carpazi e di altre regioni d’Europa (bene transnazionale, per l’Italia Parco Nazionale Lazio, Abruzzo e Molise, Sasso Fratino, Monte Raschio, Foresta Umbra, Cozzo Ferriero, Monte Cimino)

 

  • 2018 Ivrea, città industriale del XX secolo

 

  • 2019 Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene.

Le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene sono l’ultimo sito italiano ad essere riconosciuto Patrimonio dell’Umanità: è qui che nascono le mitiche bollicine.