Reggia di Caserta, la residenza reale più grande al mondo

La Reggia di Caserta è una delle residenze reali più suggestive e imponenti di tutto il mondo: scopriamo questo tesoro italiano Patrimonio dell'Unesco.

La Reggia di Caserta rappresenta la residenza reale più grande al mondo per volume. Il suo complesso costituisce uno dei musei statali italiani a cui, nel 2016, è stata concessa l’autonomia speciale dal ministero per i Beni e le Attività culturali. Unico palazzo capace di rivaleggiare con Versailles, la Reggia di Caserta, insieme all’Acquedotto Carolino e al complesso di San Leucio, è stata dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Reggia Caserta

Reggia di Caserta: la storia

A volere il palazzo reale di Caserta fu il Re di Napoli Carlo di Borbone, in forte competizione con la famiglia reale francese: il sovrano desiderava, infatti, costruire una reggia in grado di poter sfidare Versailles sul piano della magnificenza e dell’imponenza.

Re Carlo di Borbone, per raggiungere il suo intento, si rivolse all’architetto Luigi Vanvitelli che giunse a Caserta nel 1751 e diede subito inizio alla progettazione del palazzo. La prima pietra venne posta l’anno successivo nel corso di una solenne cerimonia. Considerata l’ultima grande realizzazione del Barocco italiano, la Reggia di Caserta fu terminata nel 1845.

Reggia di Caserta

Reggia di Caserta: il palazzo reale

Il palazzo reale della Reggia di Caserta comprende 1.200 stanze e 1.742 finestre. La facciata principale presenta un avancorpo centrale sormontato da un frontone. Ai lati del prospetto si innestano altri due avancorpi, mentre il lato meridionale è decorato con dodici colonne.

L’intero palazzo copre un’area di circa 47 mila metri quadrati e dispone di qualcosa come 1.026 fumaioli e 34 scale. La grande Cappella Palatina è ispirata a quella della Reggia di Versailles. La Quadreria è uno spazio che custodisce opere appartenenti agli artisti più disparati: nelle sue otto sale si possono trovare dipinti di Michele Scaroina, Salvator Rosa, la collezione di ritratti della Corte Borbonica e delle corti europee e le opere dei migliori allievi dell’Accademia di belle arti di Napoli.

Intero Reggia di Caserta

Reggia di Caserta: il parco

A contribuire alla maestosità della Reggia di Caserta, la più imponente di tutte le regge della Campania, è il Parco che si estende per 3 chilometri di lunghezza su 120 ettari di superficie. Molto suggestive sono le sue fontane che, partendo dal limitare settentrionale del giardino all’italiana, lo collegano al giardino all’inglese.

All’interno del Parco troviamo: la Fontana Margherita; la Vasca e Fontana dei Delfini; la Vasca e Fontana di Eolo; la Vasca e Fontana di Cerere; Cascatelle e Fontana di Venere e Adone e la fontana di Diana e Atteone, sovrastata dalla Grande Cascata.

Parco Reggia di Caserta

Le curiosità sulla Reggia di Caserta

La spesa complessiva per realizzare la Reggia di Caserta, terminata nel 1845, fu di 8.711.000 ducati.

Nella Sala Ellittica trova posto anche un Presepe Reale, allestito nella Sala Ellittica della reggia. Inaugurato da Carlo di Borbone, è stato poi ripreso dai suoi successori, su tutti Francesco I, grande appassionato delle figure presepiali.

Il regista George Lucas scelse la Reggia di Caserta per girare alcune scene dei film “La Minaccia Fantasma” e “L’attacco dei Cloni”, che fanno parte della saga di “Star Wars“.

Le vasche del Parco della Reggia di Caserta sono popolate da numerosi pesci, principalmente carpe e carassidi.

In un percorso segreto dietro la Fontana di Eolo sono stati ritrovati oltre 300 oggetti nascosti, appartenenti a marmi e statue.

Quando, nel 1861, i funzionari sabaudi censirono il contenuto della Reggia di Caserta, dopo la nascita del Regno d’Italia, si imbatterono in un bidet, che fu inventariato con le seguenti parole “strano oggetto a forma di chitarra”.

Vasca Reggia di Caserta

Reggia di Caserta: info pratiche

La Reggia di Caserta è aperta tutti i giorni, eccetto il martedì, il 25 dicembre e il 1° gennaio. L’orario di apertura è 9,30-19,30.

Il biglietto Intero Parco+Appartamenti (per visitare gli Appartamenti Reali, Parco Reale e Giardino Inglese) ha un costo di 14 euro. Per le altre tipologie di ticket e per le agevolazioni è possibile consultare il sito internet ufficiale.

La Reggia di Caserta può essere raggiunta in treno grazie alla tratta Roma-Napoli: scendendo alla stazione di Caserta, dista appena 5 minuti a piedi attraverso la piazza antistante al Palazzo Reale.

Per chi arriva in aereo, la Reggia dista 24 chilometri dall’aeroporto di Napoli Capodichino, con cui è collegata attraverso un servizio di autobus.

In auto si può raggiungere tramite l’autostrada A1 Milano-Napoli, uscendo a Caserta Nord. In piazza Carlo di Borbone è disponibile un parcheggio comunale seminterrato. Per chi arriva in camper, è consigliabile fermarsi presso la Sosta Camper nel Bosco di San Silvestro.

Reggia Caserta