Firenze e le meraviglie imperdibili del suo centro storico

Patrimonio dell'Umanità Unesco, il centro storico di Firenze racchiude capolavori architettonici e opere d’arte uniche al mondo: ecco cosa vedere

Il centro storico di Firenze, riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, è un vero e proprio museo a cielo aperto, dove si possono contemplare capolavori architettonici e opere d’arte uniche al mondo. Al suo interno sono racchiuse le principali attrazioni della città, come musei, piazze, chiese, giardini e palazzi storici, che attirano turisti da ogni parte del mondo.

Firenze

Perché il centro storico di Firenze è Patrimonio Unesco

Riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1982, il centro storico di Firenze è stato definito “una realizzazione artistica unica nel suo genere, un capolavoro d’opera, il risultato di una continua creazione protrattasi per oltre sei secoli”.

E ancora, tra le motivazioni si legge: “Il centro storico di Firenze apporta una testimonianza eccezionale, sia come città mercantile del Medio-Evo, sia come città rinascimentale. Firenze ha conservato integre strade, palazzi fortificati, logge, fontane e Ponte Vecchio, il meraviglioso ponte del XIV secolo con i suoi negozi”.

La “core zone”, ovvero l’area iscritta nella Lista Unesco, corrisponde alla parte della città chiusa all’interno della cerchia dei viali tracciati sulle vecchie mura medievali e comprende il “quadrilatero romano”, caratterizzato dall’attuale Piazza della Repubblica, le strette vie della città medievale e gli splendori della città rinascimentale. A fare da perfetta cornice, le colline circostanti, che contribuiscono ad accrescere il valore unico del contesto urbano. Nella foto in basso, si può ammirare il Duomo visto dal cimitero monumentale di Firenze.

Firenze

Cosa vedere nel centro storico di Firenze: le tappe imperdibili

  • Piazza del Duomo

Piazza del Duomo è il centro spirituale di Firenze. Qui si affacciano i simboli del Rinascimento, come la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, affiancata dal celebre Campanile di Giotto e sovrastata dall’imponente Cupola del Brunelleschi, tra le cupole più grandi e importanti d’Italia. Di fronte alla cattedrale sorge il battistero di San Giovanni, dedicato al patrono della città, con la meravigliosa Porta del Paradiso, realizzata da Lorenzo Ghiberti.

Centro storico di Firenze

  • Palazzo Medici Riccardi e Basilica di San Lorenzo

Primo edificio rinascimentale di Firenze, opera del Michelozzo, Palazzo Medici Riccardi è situato in un luogo strategico, all’incrocio fra quella che si chiamava Via Larga (l’attuale via Cavour) e via de’ Gori. Tutta la zona viene chiamata “Quartiere mediceo”. Lì vicino si possono visitare la Basilica di San Lorenzo, progettata dal Brunelleschi per ordine dei Medici, da cui si accede alle Cappelle Medicee.

Palazzo Medici Riccardi ha lanciato sui social i quiz culturali durante il lockdown dovuto all’emergenza Covid, per offrire ai visitatori virtuali la possibilità di riscoprire l’immenso patrimonio artistico della città di Firenze.

Centro storico di Firenze

  • Galleria dell’Accademia

Tra le tappe imperdibili del centro storico di Firenze c’è la Galleria dell’Accademia, dove è conservato in tutta la sua magnificenza il David di Michelangelo, che di recente ha svelato un dettaglio sfuggito per 500 anni che conferma il genio del grande scultore, pittore, architetto e poeta protagonista del Rinascimento Italiano.

Centro storico di Firenze

  • Piazza della Signoria e le Gallerie degli Uffizi

Sede del potere civile e cuore della vita sociale di Firenze, Piazza della Signoria è un’altra attrazione di incredibile fascino e valore del centro storico del capoluogo toscano. Qui si affacciano il trecentesco Palazzo Vecchio e le Gallerie degli Uffizi, il museo più seguito al mondo su TikTok, dove si trova la più cospicua collezione esistente di Raffello e Botticelli, oltre a opere di Giotto, Tiziano, Leonardo da Vinci, Caravaggio, Cimabue, Giotto, Filippo Lippi e molti altri grandi maestri.

Le Gallerie degli Uffizi comprendono, oltre il museo, il Corridoio Vasariano, le collezioni di Palazzo Pitti e lo splendido Giardino di Boboli.

Centro storico di Firenze

  • Basilica di Santa Maria Novella

Tra le chiese del centro storico di Firenze non può mancare una visita alla Basilica di Santa Maria Novella, uno dei più importanti capolavori in stile gotico in Toscana, che racchiude capolavori straordinari tra cui la Trinità di Masaccio, gli affreschi del Ghirlandaio nella Cappella Tornabuoni e il Crocifisso di Giotto.

La splendida facciata in marmo bianco e verde fu iniziata nel 1350, quando fu realizzata la parte inferiore in stile romanico, mentre la parte superiore fu completata solo nel 1470 da Leon Battista Alberti.

Centro storico di Firenze

  • Basilica di Santa Croce

Altra tappa imperdibile del centro storico fiorentino è la Basilica di Santa Croce, la chiesa francescana più grande del mondo, considerata il pantheon di Firenze. Costruita sulle fondamenta di una piccola cappella nel 1294, accoglie quasi 300 tombe, fra cui quella di Michelangelo, di Galileo e di Machiavelli. La Piazza di Santa Croce, dove si trova l’omonima chiesa, è una delle zone più vivaci del capoluogo toscano.

Centro storico di Firenze

  • Ponte Vecchio e l’Oltrarno

Una passeggiata sull’incantevole Ponte Vecchio è una delle cose da fare assolutamente quando si visita il centro storico di Firenze. Il ponte, come lo si vede oggi, fu costruito nel 1345, dopo che una violenta alluvione distrusse il precedente. Attraversandolo, si entra nel quartiere dell’Oltrarno, dove ancora oggi è possibile trovare piccoli negozi storici che per le loro creazioni utilizzano ancora le tecniche del passato, facendo rivivere così l’antica tradizione fiorentina delle botteghe artigianali.

Tra le attrazioni dell’Oltrarno ci sono anche la basilica di Santo Spirito del Brunelleschi e la chiesa di Santa Maria del Carmine, con affreschi di Masolino, Masaccio e Filippo Lippi.

Centro storico di Firenze