Orvinio, Brumotti nel borgo "Luogo del cuore"

Luogo del cuore e tappa di "FAI Brumotti per l'Italia": ecco le ricchezze del borgo medievale di Orvinio, nel club dei più belli d'Italia

Abitato da 400 anime, Orvinio è un piccolo borgo in provincia di Rieti, nel Lazio.

Un luogo incantevole e dal grande fascino, protagonista di una delle tappe dell’iniziativa “Fai Brumotti per l’Italia”, nell’anno del turismo lento (il 2019), Vittorio Brumotti attraversa l’Italia in bicicletta  alla scoperta di alcuni dei luoghi più suggestivi.

E delle 17 tappe, lungo 1600 chilometri, una è stata proprio Orvinio, a 840 metri sul livello del mare. È uno dei borghi più belli d’Italia e nel corso dell’estate, come ci fa sapere l’inviato di Striscia la Notizia, la sua popolazione si decuplica.

Si trova a soli 60 minuti da Roma, percorrendo la via Salaria. Natura e fascino medievale sono solo alcune delle sue caratteristiche principali, il borgo è incastonato all’interno del parco dei Monti Lucretili.

Tra i residenti, oltre alla bellezza del luogo, si parla molto della bontà della sua aria. Tappe obbligate il castello appartenente al Casato dei Marchesi Malvezzi Campeggi, le tre chiese, di cui una è attribuita al  Bernini, tappa della via Francigena. E ancora l’orologio che si trova nell’arco di ingresso delle mura medievali.

Passeggiando in questo piccolo borgo si respira la Storia. Quella dei monaci Benedettini di Santa Maria del Piano, o della famiglia Orsini di cui divenne feudo, oppure della famiglia ducale dei Muti o dei Borghese, solo per ricordare alcune dei passaggi storici del borgo.

Inoltre sono attive ben due confraternite, quella del Gonfalone e quella del Santissimo Sacramento.

Tra le strade si possono ammirare vecchie cantine, botteghe, trattorie e ristoranti. E affascinante, invece, è la vista che si gode dalla panoramica che abbraccia la vallata circostante dove, a dominare, è la natura.

Orvinio è stata una delle tappe del viaggio di Brumotti attraverso l’Italia, la nona, grazie al progetto patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e dal MIPAAF  Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, in collaborazione con il FAI – Fondo Ambiente Italiano e il sostegno di Intesa San Paolo.

Il piccolo paese è inserito nei Luoghi del cuore, dopo aver partecipato alla scorsa edizione dell’iniziativa promossa dal FAI e Intesa San Paolo che ha lo scopo di censire le tante bellezze che arricchiscono la nostra penisola. E come dimenticare la sua presenza all’interno del club dei Borghi più belli d’Italia.