Santa Marinella, la città cantata da Fulminacci a Sanremo

Santa Marinella è il titolo della canzone che Fulminacci ha portato al Festival di Sanremo. Ecco dove si trova questa città e le sue caratteristiche

Santa Marinella

Il giovane cantante Fulminacci dopo aver vinto nel 2019 il premio Targa Tenco come miglior opera prima e il Premio MEI come miglior giovane dell’anno, quest’anno partecipa al Festival di Sanremo con la canzone “Santa Marinella”.

Santa Marinella, la canzone di Fulminacci a Sanremo

Fulminacci, nome d’arte di Filippo Uttinacci, partecipa a questa 71° edizione del Festival della Canzone Italiana nella categoria dei “Big” con la canzone “Santa Marinella”, un brano che si ispira a delle vicende personali. Originario di Roma, classe 1997, Fulminacci porta sul paco una canzone che si basa su una storia d’amore che gli è stata raccontata da un amico ma che unisce anche episodi e fatti legati alla vita del cantante.

Nelle parole del brano la città del litorale laziale è dipinta come sfondo ad una relazione amorosa ormai terminata insieme ai pensieri malinconici e nostalgici che emergono nella testa del protagonista. Grazie al fatto che il Festival di Sanremo viene trasmesso anche all’estero, la città di Santa Marinella ha così conquistato popolarità ben oltre i confini italiani.

Dov’è Santa Marinella

La città di Santa Marinella si trova sul litorale del Lazio a circa 60 chilometri da Roma ed è oggi un’ambita meta balneare. Nota anche come “la perla del Tirreno”, Santa Marinella grazie alle sue splendide acque, alle spiagge e all’ottimo clima è una località che richiama turisti soprattutto durante la stagione estiva. Fanno parte del territorio comunale anche la parte meridionale dei Monti della Tolfa e il torrente Marangone, che divide Santa Marinella da Civitavecchia.

L’origine del nome sarebbe da ricondurre al periodo medioevale quando alcuni monaci Basiliani provenienti dal Medio Oriente costruirono su questa terra un monastero e una piccola chiesa annessa che era dedicata a San Leonardo e Santa Marina, da cui poi è arrivato il nome Santa Marinella.

Cosa vedere a Santa Marinella

Famosa per le sue bellissime spiagge, Santa Marinella alterna arenili di ciottoli dall’aspetto selvaggio a litorali di sabbia soffice dove sono presenti strutture balneari con tutti i servizi necessari come stabilimenti per il noleggio ombrelloni, bar, servizi per noleggio pedalò, surf e molto altro.

Tuttavia sono i fondali marini di Santa Marinella a richiamare visitatori da tutta Italia dato che sono considerati sito di interesse per la comunità europea e si prestano a diverse attività come snorkeling, immersioni e pesca. Tra i diversi punti da visitare è sicuramente da citare il sito archeologico denominato Punta della Vipera, dove un’antica struttura romana adibita a murenario emerge dalle acque del mare specialmente nelle ore di bassa marea.

La città di Santa Marinella conserva anche un patrimonio storico e archeologico molto vasto che la rendono una meta perfetta per un viaggio culturale in ogni stagione dell’anno.

Tra le tappe da non mancare abbiamo il castello medievale che ora è sede del Polo Museale Civico del Castello di Santa Severa e il Castello Odescalchi, caratterizzato da una torre normanna eretta nel XII secolo e da alte mura di recinzione con diverse torrette circolari. Infine, è da ricordare che nel territorio cittadino si trovano, ancora visibili, alcuni ponti di origine romana che appartenevano all’antica Via Aurelia, una strada che collegava Roma, l’Etruria costiera e la Liguria.