Le 8 località sciistiche più famose dell'Abruzzo

Dalla Majella al Gran Sasso, passando per Roccaraso e Pescasseroli: ecco le migliori località sciistiche dell'Abruzzo per gli amanti degli sport invernali

Roccaraso

L’Abruzzo, d’inverno, è la meta ideale per gli amanti delle settimane bianche e degli sport invernali. Dalla Majella al Gran Sasso, passando per i graziosi borghi di Roccaraso (nella foto in alto) e Pescasseroli, ecco una rassegna delle principali località sciistiche abruzzesi.

Il panorama spettacolare di Passo Lanciano – Majelletta

Situato all’estremità settentrionale del crinale della Majella, il comprensorio sciistico Passo Lanciano-Majelletta è uno dei più spettacolari dell’Abruzzo, per via dei fantastici panorami, che spaziano dalle piste al mare Adriatico, e per l’ottimo innevamento. Il comprensorio si trova all’interno del Parco Nazionale della Majella ed è diviso in 2 stazioni: Passo Lanciano (da 1300 a 1650 m), con piste che si snodano in una folta faggeta, e la Majelletta (da 1650 a 1995 m.), con attrezzato snow park e ampi campi di neve per carving, fondo, sci-alpinismo.

Passo Lanciano - Maielletta

Roccaraso, la località sciistica più famosa d’Abruzzo

Roccaraso, tra le mete sciistiche da non perdere nel Centro Italia, è forse la località più famosa per gli sport invernali in Abruzzo. Fondata nel 1910, è il cuore del comprensorio sciistico dell’Alto Sangro, il più grande dell’Appennino e uno fra i più belli d’Italia, con ben 147 chilometri di piste, servite da 38 impianti di risalita veloci e innevamento artificiale, in caso di necessità, e 60 di anelli per fondisti. Partendo da Roccaraso è possibile sciare sul Monte Pizzalto, sul Monte Pratello e Toppe Del Tesoro e collegarsi, sci ai piedi, alle località di Rivisondoli, che vanta uno dei presepi viventi più famosi d’Italia, e Aremogna.

Roccaraso

Pescocostanzo, suggestioni ad alta quota

Pescocostanzo, tra i borghi abruzzesi più belli d’Italia, è situato tra i pascoli della Majella e l’alta valle del Sangro, ed è una delle località sciistiche più affascinanti della regione. Presenta una skiarea che si sviluppa dal paese sui pendii del Monte Calvario, mentre, sul lato opposto, una seggiovia quadriposto conduce gli sciatori dal Piazzale degli Sciatori (a 1440 metri) fino al Rifugio (a 1729 metri), da dove si gode di una vista spettacolare. A completare l’offerta sciistica, un grande snowpark per i più giovani, con diverse linee di discesa, nove strutture in sequenza e illuminazione notturna, e un baby garden.

Pescocostanzo

Pescasseroli e le sue pendenze mozzafiato

Tra le località sciistiche più rinomate dell’Abruzzo, Pescasseroli è situata nel cuore degli Appennini Marsicani, incorniciata dalle montagne e dai boschi di faggio. Nell’area sono presenti tre seggiovie e due skilift che servono piste di sci alpino per circa 20 km complessivi. Gli sciatori più esperti non possono perdersi la pista nera “Direttissima” che scende dal Monte Vitelle, con pendenze mozzafiato e varianti fuoripista. È inoltre presente anche un impianto di snow tubing, aperto tutto l’anno. Le piste più interessanti per lo sci da fondo si snodano nella valle – altopiano di Macchiarvana, tra Pescasseroli e Opi.

Pescasseroli

Ovindoli e il tapis roulant più lungo d’Europa

La splendida località montana di Ovindoli si trova a circa 39 Km dall’Aquila, nell’Altopiano delle Rocche, che separa i massicci del Monte Velino (nella foto in basso) e del Monte Sirente, ed è una delle stazioni sciistiche più frequentate dell’Abruzzo. A poca distanza dal borgo si trova, infatti, Monte Magnola, con le sue 21 piste (7 per ogni livello di difficoltà) che si estendono per quasi 30 km, sempre perfettamente battute e innevate grazie a 6 moderni battipista e a un impianto di innevamento programmato. Qui troviamo, inoltre, il tapis roulant più lungo d’Europa (235 metri).

Monte Velino

Campo Imperatore, paradiso per scialpinisti e freerider

Inserita nella splendida cornice del Gran Sasso, che custodisce i laboratori sotterranei più grandi al mondo, e dominata dalla sua cima più alta, il Corno Grande, Campo Imperatore è una delle mete ideali per scialpinisti e freerider. A poca distanza dall’uscita autostradale di Assergi, si trova la funivia (una delle più lunghe d’Europa) che collega Fonte Cerreto al versante occidentale di Campo Imperatore. Da qui si sviluppano i 15 chilometri di piste per lo sci alpino della località abruzzese, che dispone anche di un anello importante per lo sci di fondo.

Campo Imperatore

Campo Felice, un mare di neve per grandi e piccini

La stazione sciistica di Campo Felice si trova al centro di un’area circondata da cime alte più di duemila metri e innevate per la maggior parte della stagione invernale. Tra le più frequentate dell’Abruzzo, grazie alla vicinanza alle grandi vie di comunicazione, offre 23 piste e 2 varianti per circa 30 chilometri complessivi per lo sci alpino, un’impiantistica all’avanguardia e un innovativo sistema di innevamento programmato. Grande attenzione è, inoltre, riservata ai più piccoli, con numerose aree dedicate, come la Manovia/Babylift o la Fun Kids Area.

Campo Felice

Prati di Tivo, gioiello innevato sul versante teramano

Prati di Tivo costituisce, insieme a Prato Selva, la principale località di turismo montano del versante teramano del Gran Sasso. Dispone di una seggiovia quadriposto e una biposto che servono tracciati di tutti i livelli, che si sviluppano tra i 1450 e i 2050 metri, e di due skilift per chi muove i primi passi sugli sci. Di recente, la storica seggiovia monoposto è stata sostituita da un telemix (impianto che alterna i veicoli di una seggiovia con cabine) che collega il piazzale di Prati di Tivo alla Madonnina (2000 metri), con una stazione intermedia.

Prati di Tivo