Le 8 località sciistiche più famose del Piemonte

Da Bardonecchia al Sestriere, passando per Sauze d'Oulx: ecco le migliori località sciistiche del Piemonte per gli amanti degli sport invernali

Limone Piemonte

Il Piemonte vanta una grande tradizione di sport invernali e ha ospitato le Olimpiadi del 2006 a Torino. Dal Sestriere a Sauze d’Oulx, passando per Pragelato e Bardonecchia, ecco una rassegna delle principali località sciistiche piemontesi per gli amanti dello sci.

Sestriere, la stella della Via Lattea

Sestriere è una delle località più rinomate d’Italia per gli sport invernali. Conosciuta anche come la stella della Via Lattea, è un appuntamento fisso della Coppa del Mondo di Sci Alpino fin dalla sua prima edizione, ha ospitato i Mondiali di Sci nel 1997 e nel 2006 è stata una delle sedi delle Olimpiadi invernali che torneranno in Italia con l’edizione 2026 di Milano-Cortina.

Sestriere

Sauze d’Oulx, lo sci in Valle Susa

Comune della città metropolitana di Torino, dove è nato il primo centro commerciale sostenibile d’Italia, Sauze d’Oulx appartiene alla comunità montana Valle Susa e Val Sangone: situato sulle pendici occidentali del monte Genevris, è un centro agricolo e turistico che vanta Sportinia, una località di sport invernali posta su un ripiano coperto in parte da conifere, sul versante settentrionale del monte Triplex.

Sauze d'Oulx

Bardonecchia, la culla degli sport invernali

Tra le più importanti località sciistiche del Piemonte non può mancare Bardonecchia, una delle prima stazioni italiane dove si è iniziato a praticare lo sci alpino. Sono due i comprensori sciistici, disposti ai lati opposti rispetto alla valle del Dora: Colomion-Les Arnauds-Melezet che conta 15 impianti di risalita, e Jafferau con il punto più alto a 2.700 metri. In totale Bardonecchia conta più di 100 chilometri di piste, con impianti innevabili anche artificialmente.

Bardonecchia

Alagna Valsesia, la capitale del freeride

Quella di Alagna Valsesia è una delle più importanti stazioni sciistiche del Piemonte. Considerata la capitale del freeride, vanta diverse piste di sci alpino, tra le quali Alagna, servita dalla seggiovia biposto Pianalunga-Bocchetta delle Pisse, Mullero, Baby Pianalunga, Olen Bodwitch e Cimalegna.

Alagna Valsesia

Limone Piemonte, la Regina delle Alpi Marittime

Comune di 1.464 abitanti della provincia di Cuneo, Limone Piemonte vanta una delle stazioni sciistiche più nevose d’Italia ed è conosciuta come la Regina delle Alpi Marittime. Le piste che fanno parte del comprensorio della Riserva Bianca si estendono per un totale di 80 chilometri e si dividono in tre aree collegate tra loro: Limone-Sole, Tre Amis e Limonetto.

Limone Piemonte

Pragelato, il cuore dello sci alpino

Molto rinomata anche la stazione sciistica di Pragelato, sede delle gare di sci nordico delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006: per l’occasione è stato costruito lo Stadio del Trampolino. Il comprensorio Pragelato Ski, attrezzato per la pratica dello sci alpino, è composto da sei impianti. Pragelato, inoltre, ha ospitato gare valide per la Coppa del Mondo di combinata nordica, per quella di salto con gli sci e per la Coppa del Mondo di sci di fondo.

Pragelato

Macugnaga, ai piedi del Monte Rosa

Macugnaga fa parte dell’unione montana dei comuni delle Valli dell’Ossola: vanta qualcosa come 11 impianti di risalita e 19 piste di sci alpino. Il comune, appartenente alla provincia di Verbano-Cusio-Ossola, è situato ai piedi della maestosa parete Est del Monte Rosa, la più alta delle alpi.

Macugnaga

Artesina e il Mondolè Ski

Artesina è una delle stazioni sciistiche più famose delle Alpi Occidentali italiane: sorge nel comune di Frabosa Sottana, in provincia di Cuneo. Alla fine degli anni ’90, l’unione dei suoi impianti di risalita con quelli della vicina Prato Nevoso ha dato vita al rinomato comprensorio sciistico del Mondolè Ski.

Artesina