Fluminimaggiore, il paradiso dei pensionati è in Sardegna

Fluminimaggiore ospiterà un progetto chiamato Happy Village, che permetterà ai pensionati di vivere insieme in appartamenti ricavati da case abbandonate

Fluminimaggiore

Fluminimaggiore è piccolo paese nella zona sud-occidentale della Sardegna un tempo famoso per la presenza di numerose miniere ma che dagli anni Novanta ha dovuto combattere contro il fenomeno dello spopolamento. Ora però la città sta per attivare un progetto davvero innovativo chiamato Happy Village che si spera invertirà questa tendenza.

Fluminimaggiore, un “Happy Village” per i pensionati

La città sarda di Fluminimaggiore era un tempo una zona famosa per l’estrazione mineraria, ma con la chiusura anche dell’ultima miniera negli anni Novanta la cittadina ha visto molti emigrare e la popolazione diminuire drasticamente. Per combattere lo spopolamento di questa località sarda il sindaco Marco Corrias ha lanciato la possibilità di trasformare Fluminimaggiore, in un albergo diffuso per pensionati.

Gli anziani al posto di vivere in case di riposo potranno venire a vivere in questo “Happy Village“, ovvero Villaggio Felice, dove ci saranno appartamenti con giardino. L’idea, infatti, è quella di trasformare le abitazioni abbandonate e non utilizzate seguendo il progetto dell’albergo diffuso, già utilizzato a fini turistici in Abruzzo.

Gli anziani potranno scegliere unità abitative per vivere da soli, con gli amici o con il partner e di partecipare alle attività organizzate dalla comunità. A disposizione, inoltre, ci sarà assistenza medica gratuita 24 ore al giorno, servizio di pulizie e navette per Cagliari.

Quest’idea ha già richiamato l’interesse di oltre trecento pensionati, alcuni anche residenti in altri paesi europei, che hanno scritto al comune per avere maggiori informazioni su Happy Village. Si spera con questo progetto di creare nuovi posti di lavoro che richiameranno giovani e famiglie interessati a vivere in questa città non più morta ma ricca di nuovi stimoli e nuove opportunità.

Cosa vedere a Fluminimaggiore

Fluminimaggiore è un città che si trova lungo le coste meridionali della Sardegna nella valle del fiume Mannu. La città sembra essere nata all’inizio del XVIII secolo quando il visconte Asquer decise di costruire il villaggio di “Flumini Major”, su un’area già disabitata da secoli.

In realtà, però, questa zona dell’isola era già popolata dagli antichi romani come si può ammirare dai numerosi siti archeologici qui presenti. Da non perdere, infatti, una visita al tempio di Antas e alla zona archeologica circostante dove sono presenti reperti romani ma anche un villaggio nuragico.

Il fiume Mannu che attraversa il paese un tempo permetteva il funzionamento del mulino Zurru Licheri, che oggi è stato trasformato in un museo etnografico dove scoprire la storia e la cultura del posto.  Da non perdere una visita alle stupende grotte di Su Mannau, un complesso carsico che ha avuto origine più di 500 milioni di anni fa e che si può visitare attraverso tour guidati.

A dieci chilometri dal centro cittadino si trova anche il piccolo borgo turistico di Portixeddu, termine che in sardo significa piccolo porto, che vanta una spiaggia con sabbia morbida, fine e bagnata da un mare davvero cristallino (in foto).