Cosa si mangia nel nuovo ristorante di Cracco a Portofino

Lo chef Carlo Cracco apre un nuovo ristorante, e come location ha scelto la splendida Portofino: ecco che cosa si mangia nel suo locale appena inaugurato

Carlo Cracco apre il nuovo ristorante a Portofino

Apre finalmente il nuovo ristorante del celebre chef Carlo Cracco, che ha una location spettacolare: Portofino. Dopo un lungo lavoro per riportarlo ai suoi antichi fasti, il suo team è pronto ad aprire i battenti. E il menù, almeno dalle prime indiscrezioni, è davvero sorprendente.

Il nuovo ristorante di Carlo Cracco a Portofino

I lavori sono durati a lungo, complice anche la pandemia, ma ora il ristorante Cracco Portofino è pronto ad accogliere i primi clienti. Il nuovo locale del famoso chef vicentino viene inaugurato il 2 luglio 2021, poco più di tre anni dopo l’apertura del suo ultimo gioiello, il ristorante in Galleria a Milano, e ad appena pochi mesi di distanza da quando ha debuttato “Carlo al Naviglio”, ancora una volta nel capoluogo lombardo.

“Ogni tanto durante la giornata mi chiedo davvero se sono pazzo. In verità, dopo un 2020 passato a leccarci le ferite ho deciso che bisogna andare avanti” – ha affermato Cracco in un’intervista a La Repubblica – “Siamo ben lontani dalla normalità pre-Covid, certo, ne sono consapevole, ci vorrà ancora tanto tempo. Proprio per questo non dobbiamo aspettarlo, quel tempo, ma anticiparlo”.

Carlo Cracco si è tuffato così in una nuova, emozionante sfida. Lo scorso anno ha preso in gestione lo storico locale “Il Pitosforo”, in Piazzetta a Portofino, per riportarlo al suo splendore di un tempo – quando era solito accogliere grandi celebrità come Liz Taylor e Roger Moore. Il ristorante, dopo vicende alterne, aveva infine chiuso i battenti nel 2018. Ma ora ritrova il suo fascino incredibile grazie al lavoro dello chef.

Il menù del ristorante Cracco Portofino

Cosa si mangia nel nuovo ristorante di Cracco a Portofino? Sempre nell’intervista a La Repubblica, lo chef ha regalato in anteprima qualche dettaglio su ciò che, a partire dal 2 luglio, entrerà nelle cucine del suo locale. Un vero e proprio omaggio alla Liguria, ai suoi sapori e ai suoi profumi: dalle uova selvatiche ai prodotti della terra, inclusi fiori ed erbe, passando poi per i rinomati gamberi di Santa Margherita e le deliziose alici delle Cinque Terre.

Cracco ha voluto rendere ancora più solido il legame con il territorio, puntando alla sostenibilità del suo nuovo ristorante, ma anche alla riscoperta delle tradizioni. Piatti della cultura gastronomica ligure, rivisitati in chiave moderna, saranno al centro del suo menù. Mentre nella zona bar verranno serviti snack e piatti più semplici, oltre agli aperitivi e al dopocena a base di cocktail e vini pregiati.