Nuovo locale di Cracco a Milano: il gastro-bistrot sul Naviglio

Carlo Cracco apre un nuovo locale a Milano: dopo il successo del ristorante in Galleria arriva Carlo ai Navigli un gastro-bistrot con un menù contemporaneo

Carlo ai Navigli il nuovo gastro bistrot di Cracco

Dopo il successo del primo ristorante milanese in Galleria Vittorio Emanuele, lo chef stellato non si ferma e decide di conquistare la città meneghina con una nuova apertura: “Carlo al Naviglio” è il nome del gastro-bistrot che verrà inaugurato in questi giorni.

Carlo Cracco annuncia l’apertura di un nuovo locale

Si chiamerà Carlo al Naviglio, il gastro-bistrot chic custodito all’interno di una villa del Seicento trasformata in hotel. Circondato da duemila metri quadrati di giardino e posizionato alla fine del Naviglio Grande ci si aspetta il boom.

Carlo Cracco ha espresso incertezza su quello che sarà data la situazione ma ha anche raccontato di essere speranzoso, carico e come sempre pieno di grinta. Il successo del Ristorante Cracco in Galleria Vittorio Emanuele lo precede e con la stella Michelin guadagnata sicuramente saprà fare la differenza anche con Carlo al Naviglio, un progetto ambizioso in collaborazione con Ca’ Bianca Hotel Corte del Naviglio.

L’imprenditore veneziano Dino Scaggiante e Cracco si conoscono da anni e proprio da questa sinergia nasce un posto incantevole in cui trascorrere un pranzo o una cena in totale relax grazie agli ampi dehors di circa 200 metri quadrati per lato che garantiscono almeno 80 coperti.

Cosa si potrà mangiare nel nuovo ristorante di Carlo Cracco

Il menù del gastro-bistrot Carlo al Naviglio è assolutamente stagionale, varia a seconda delle proposte del momento e prevede tre antipasti, tre primi, tre secondi e tre dolci ma è anche possibile valutare due menù degustazione con 4 o 6 portate.

Una cucina sicuramente più semplice rispetto alle proposte viste nel ristorante super chic della Galleria ma non mancano tocchi moderni, contemporanei e soprattutto gli impiattamenti curati. Tra i piatti al momento rivelati ci sono il piccione in saor, i ravioli di genovese, il pescato del giorno con burrata di mandorle ma sarà presente anche il celebre piatto vegetariano rinominato l’orto di Carlo.

Il successo dello Chef stellato e i suoi progetti imprenditoriali non si fermano; l’annuncio del nuovo ristorante sui Navigli va ad aggiungersi a quello di qualche settimana fa che conferma l’apertura dell’ex ristorante Pitosforo di Portofino dove turisti e abitanti dell’incantevole borgo ligure potranno gustare un menù firmato da uno degli chef più creativi e prestigiosi del momento.