Coronavirus, il Fuorisalone ha un piano B: la proposta

Si studia un'idea alternativa per uno degli appuntamenti annuali più importanti del capoluogo lombardo

Fuorisalone

Il Fuorisalone prepara un piano B, un’alternativa valida per provare ad andare avanti nonostante la crisi sanitaria e economica legata al Coronavirus.

L’idea è quella di una Design Week digitale, aperta a tutti e in grado di rispondere alle crescenti spinte innovative del settore, dopo lo slittamento del Salone del Mobile al 2021. Appena si è capito che l’emergenza causata dal Coronavirus sarebbe durata diversi mesi, la piattaforma online Fuorisalone.it ha iniziato subito a pensare a soluzioni alternative.

Tante le strade percorribili, una più delle altre: affiancare all’evento fisico un luogo virtuale parallelo, una suggestione che circolava già da tempo e che può finalmente diventare realtà in un momento di crisi. Fuorisalone.it ha trovato subito il sostegno del Comune di Milano e la disponibilità degli altri distretti.

Gli ideatori dell’iniziativa sono Paolo Casati e Cristian Confalonieri, fondatori di Fuorisalone.it e del Brera design district. Tre i loro obiettivi: non perdere il business dell’evento rinviato all’anno prossimo, rilanciare il portale del Fuorisalone come punto di riferimento per operatori e distretti e innovare i format attraverso strumenti più efficienti di incrocio tra offerta e domanda.

Il piano B del Fuorisalone coinvolgerebbe i vari distretti cittadini di Milano, da Tortona a Ventura fino alle 5 vie, pronti a riunirsi formalmente in un unico comitato capace di non disperdere l’energia creativa in un momento di difficoltà. Tutte le parti coinvolte sono consapevoli che una volta finite l’emergenza, ci sarà il bisogno di confrontarsi con una socialità diversa.

Allo studio c’è anche un format ibrido tra la Design Week tradizionale e i Brera Design Days: un evento diffuso tra settembre e ottobre in grado di coinvolgere tutta la città, unendo i talk alle attività negli showroom.

Il Fuorisalone, evento che ogni anno si svolge in concomitanza con il Salone del Mobile, rappresenta insieme ad esso l’evento più importante, a livello mondiale, del settore del disegno industriale e in particolar modo quello dell‘arredamento.

Nato spontaneamente agli inizi degli anni ottanta dalle aziende che operano nel settore dell’arredamento e del design industriale, il Fuorisalone ha acquisito prestigio di edizione in edizione, attirando ogni anno migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo.