Coronavirus, Cracco punta sul delivery: quanto costa il suo menù

Anche Carlo Cracco ha scelto di puntare sul delivery con il suo ristorante Carlo e Camilla in Segheria a Milano: ecco quanto costano i suoi piatti

Coronavirus, Cracco punta sul delivery: quanto costa il suo menù

Anche Carlo Cracco ha scelto di ricorrere al delivery in questo periodo di emergenza legato alla pandemia di Coronavirus. A partire dal 17 aprile, il ristorante “Carlo e Camilla in Segheria” ha attivato il suo servizio di home delivery a Milano, con consegne tutti i giorni dalle ore 12,30 alle 19 (ultimi ordini entro le 18). Il servizio ha un costo di 5 euro, ma è gratuito in caso di ordine superiore ai 50 euro.

Carlo Cracco propone un menù degustazione a tre portate (un antipasto, un primo o un secondo e un dolce) con una bottiglia di vino al costo di 50 euro. Dal menù alla carta del ristorante “Carlo e Camilla in Segheria” è possibile ordinare a casa anche il tagliere di salumi e formaggi (22 euro, per 2 persone), il vitello tonnato (14 euro), la caprese (12 euro) e il carpaccio di salmone e avocado (14 euro).

Tra i primi, è possibile scegliere tra la pasta al forno con melanzane e ricotta (12 euro) e le lasagne ai carciofi (13 euro). Tripla scelta per secondo: filetto di vitello con patate e asparagi (16 euro), ombrina in guazzetto (16 euro) e Orto in Segheria (12 euro). Due i dolci ordinabili da casa: caprese al cioccolato con coulis ai frutti di bosco (8 euro / 25 euro) e torta di mele e caramello (8 euro / 25 euro).

Non è tutto: il servizio Home Delivery di “Carlo e Camilla in Segheria” propone anche la pizza margherita (15 euro, una teglia da 8 pezzi), oltre a pane o focaccia del giorno (4 euro, 1/2 chilo).

Per un’occasione speciale, invece, è possibile ordinare anche un bouquet floreale misto (25 euro) oppure una composizione floreale in vasetto (20 euro).

Carlo Cracco ha pensato anche al beverage: si può scegliere tra Champagne Brut Premier – Louis Roederer (55 euro), Franciacorta Brut – Santacroce (20 euro), Langhe Arneis “Sara” DOC – Carlo Giacosa (15 euro), Falanghina “Poggi Reali” – Guido Marsella (15 euro), Colli di Rimini Rebola DOP bio “Vivi” – Az. Agr. San Valentino (25 euro), Sangiovese Superiore “Sigismondo” – Le Rocche Malatestiane (15 euro), Etna Rosso DOC – Pietradolce (20 euro), “Suber” – Az. Agr. Gianfranco Daino (25 euro) e Moscato D’Asti DOGC – Saracco (20 euro).

Chi lo desidera può optare anche per un drink (da comporre): la scelta è tra Wagashi green mule (London dry gin, cordiale al tè matcha, limone, soda allo zenzero), Mai Tai (Rum mix, pompelmo, homemade falernum, triple sec, lime, angostura bitter) e Amaro Tonic (Amaro bianco, tonica schweppes premium, orange zest), tutti al costo di 8 euro.