Dove si trovano le case più care d'Italia

Il rapporto 'Immobili 2019' dell'Agenzia delle Entrate svela le regioni dove le abitazioni hanno un valore più alto

Trentino

In quale regione si trovano le case più care d’Italia? Lo ha svelato l’Agenzia delle Entrate con il rapporto “Immobili 2019” che ha analizzato il valore delle abitazioni nel nostro Paese.

Secondo il rapporto, in cima alla classifica italiana c’è il Trentino-Alto Adige: il valore stimato per le abitazioni principali delle persone fisiche, in virtù dei dati analizzati dai tecnici dell’Agenzia fiscale nel 2016, è di circa 327 mila euro nel Trentino. Una cifra di gran lunga superiore al valore medio italiano, pari a poco più di 185 mila euro.

Le altre quattro regioni con i prezzi che superano i 200 mila euro risultano comunque molto distanti. In media, la prima casa più cara dopo il Trentino-Alto Adige si trova nel Lazio, dove costa 255 mila euro soprattutto grazie alla presenza di Roma, con la Capitale che fa da traino ai prezzi dell’intero territorio. Segue la Toscana con 242 mila euro circa, la Liguria con 239 mila e poi la Valle d’Aosta, dove l’abitazione più costosa vale in media 221 mila euro.

Ad occupare gli ultimi posti, invece, ci sono due regioni del Sud: il rapporto “Immobili 2019” dell’Agenzia delle Entrate rivela che le abitazioni più care in Calabria e in Molise superano di poco i 104 mila euro. Dai dati dello studio emerge che nel 2016 il valore medio dell’abitazione, a livello nazionale, è diminuito dell’1,8%. I ribassi più significativi si osservano nel Lazio, in Liguria e nelle Marche, dove il calo supera il 3%.

Valori in discesa anche in Toscana, dove i valori perdono 2,9 punti percentuali, e in Abruzzo e Veneto, con una flessione del 2,5%. Il Trentino-Alto Adige è l’unica regione che fa segnare un aumento del valore medio dello 0,8%, mentre in tutte le altre regioni d’Italia, ad eccezione della Lombardia che resta stabile, si registrano cali inferiori ai 2 punti percentuali.

Il rapporto evidenzia, inoltre, che le abitazioni principali hanno un valore medio più elevato rispetto a quelle destinate ad altri utilizzi. Per quanto riguarda i box e i posti auto, infine, si registrano valori medi unitari superiori per le proprietà di imprese rispetto a quelli delle persone fisiche. Le cifre più alte si raggiungono in Valle d’Aosta, Liguria, Lazio e Trentino-Alto Adige con 31 mila euro.