La villa italiana de La Bella e la Bestia finisce all'asta

Dopo il fallimento della società che ne deteneva la proprietà. Villa Grosso di Grana a Marene, la villa de 'La Bella e la Bestia', è finita all'asta

Castello Neogotico di Marene

Villa Grosso di Grana a Marene, comunemente nota anche col nome di Castello neogotico, sta per finire all’asta con un prezzo base pari a 846 mila euro. La società che ne deteneva la proprietà è fallita. Le offerte dovranno pervenire in busta chiusa entro le ore 12 del 18 febbraio. L’apertura è prevista nella giornata del 19 febbraio.

La storia di Villa Grosso di Grana a Marene

Bellissimo esempio di architettura ottocentesca, Villa Grosso di Grana si trova a Marene, in provincia di Cuneo in Piemonte. La struttura, edificata tra il 1850 e il 1854 su ordine del conte Carlo Amedeo Grosso in base a un progetto dell’architetto Luigi Formento, si presenta come un piccolo maniero in cui sono mescolati elementi architettonici medievali e gotici. In provincia di Cuneo sono poche le strutture con caratteristiche simili: tra queste vi sono il Castello del Roccolo di Busca e il Castello di Racconigi.

Osservando Villa Grosso di Grana spiccano all’occhio i mattoni rossi che compongono la struttura e le torrette circolari merlate. Altri elementi distintivi sono le finestre con archi carenati, il rosone e il suggestivo scalone a tenaglia di colore bianco. Nei momenti di massimo splendore era circondata da un vasto parco, che oggi si presenta come un prato incolto. L’area davanti alla facciata era arricchita da uno splendido giardino all’italiana.

Negli ultimi anni Villa Grosso di Grana versa in stato di abbandono. A nulla è valso il tentativo del FAI (Fondo Ambiente Italiano) di inserirla tra i candidati al concorso “I Luoghi del Cuore”: la struttura di Marene, infatti, non ha raggiunto posizioni di rilievo.

Villa Grosso di Grana e “La Bella e la Bestia”

Nel 2013 Villa Grosso di Grana ha vissuto il suo ultimo periodo di popolarità: gli interni del Castello neogotico in provincia di Cuneo sono stati infatti scelti come location per la miniserie televisiva “La Bella e la Bestia“, con protagonisti gli attori Alessandro Preziosi e Bianca Suarez. Nello specifico, la scena in questione riguardava un incendio.

Al giorno d’oggi, Villa Grosso di Grana è ormai in stato di abbandono, se si eccettuano le visite di appassionati di architettura e fotografia, alla ricerca di scatti suggestivi in questa villa dall’antico splendore.