Le vie dei Tesori di Palermo per conoscere e visitare la città

Palermo è un famoso centro di capolavori architettonici e la Capitale della Cultura 2018, ed ha aperto le porte, dal 5 ottobre al 4 novembre, agli amanti della Sicilia e delle sue tradizioni.

palermo

Dalla prima settimana di ottobre alla prima di novembre, Palermo offre ai suoi visitatori la possibilità di scoprirne tutte le bellezze e le architetture, grazie alla mostra aperta “Le vie dei Tesori”.

Famoso centro di capolavori architettonici, grazie alle influenze greche, turche, bizantine e normanne, la Capitale della Cultura 2018, ha aperto le porte dal 5 ottobre, agli amanti della Sicilia e delle sue tradizioni.

Il 4 novembre sarà l’ultima giornata dedicata alle visite guidate nei più di cento siti di maggior interesse del capoluogo siciliano.

Numerosissime le possibilità di partecipare a passeggiate per ammirare il paesaggio urbano e naturalistico della città, condotte da storici, giornalisti, botanici ed esperti in belle arti. Tante le opportunità di formazione per adulti e per bambini, grazie alla creazione di attività ad hoc durante le diverse tappe.

Le Vie dei Tesori è il più grande festival italiano dedicato alla valorizzazione ed alla scoperta del patrimonio culturale ed artistico delle città. Nasce a Palermo dodici anni fa ma, nel corso degli anni cresce esponenzialmente, riuscendo a coinvolgere tutta la Regione. Questo anno, in particolar modo, il numero di visitatori ha raggiunto cifre strabilianti, riuscendo a coprire flussi inaspettati anche rispetto a quelli stimati.

Il festival, infatti, è diventato ormai uno degli appuntamenti più attesi dell’anno, sia da parte dei visitatori, che dagli operatori turistici e culturali, grazie alla sua partnership con la Biennale d’arte contemporanea Manifesta.

Molte le associazioni che hanno deciso, anche quest’anno di prendere parte alla festa della città, tra cui la Fondazione Unesco Sicilia, che ha riproposto, durante il primo appuntamento del festival,  la “Notte Bianca” con l’apertura dei suoi siti storici ad orari serali.

I bambini potranno vivere, il 4 novembre, esperienze ludico-formative partecipando ai laboratori del Festival Kids, create allo scopo di educare sin da piccoli alla conoscenza del patrimonio materiale ed immateriale della città, prevenendo e contrastando la povertà educativa.

Sono sempre più rare le occasioni in cui la cultura cittadina viene messa al centro di iniziative tanto importanti. “Le vie dei Tesori” sono, senza dubbio, il bene più inestimabile da conservare nel corso nel tempo. La cultura e memoria, e iniziative come queste servono proprio per ricordare le nostre origini.