Vacanze gratis in Molise: boom di richieste da tutto il mondo

Boom di richieste da tutto il mondo per l'iniziativa Regalati il Molise, che propone una vacanza gratis nella regione italiana per l'estate 2020

Il Molise si candida a diventare una delle mete preferite dai turisti in questa estate 2020 segnata dall’emergenza Coronavirus. L’iniziativa chiamata “Regalati il Molise” ha subito riscosso un enorme successo già dalle prime ore, con richieste da Francia, Irlanda, Polonia, Ucraina ma anche da tutta l’Italia (da Piacenza a Udine, passando per Ferrara, Torino, Firenze, Bologna, Bergamo, Parma, Genova, Padova, Ragusa, Milazzo, Napoli, solo per citarne alcune).

Sulla pagina ‘Facebook’ dell’associazione “Amici del Morrutto“, il progetto è presentato così: “Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale. Piccolo, lento e ricco di tanto. Regalati il Molise perché il Molise è l’abbraccio dell’ospitalità. Quella che si propone per il piacere di dirti: ecco, questo è per te, senza nulla in cambio. Gli amori più belli nascono così, senza nulla in cambio. E senza nulla in cambio la piccola regione italiana lancia la sua grande, grandissima iniziativa che prende vita in uno dei borghi tipici del Molise”.

E poi: “Regalati il Molise è il dono di San Giovanni in Galdo: il comune in provincia di Campobasso regala vacanze a chi vuole scoprire la regione che il New York Times ha inserito tra le 52 mete del mondo da visitare quest’anno. Con il progetto ‘Regalati il Molise’ – ideato e promosso dall’associazione ‘Amici del Morrutto’ assieme all’amministrazione comunale – durante tutta l’estate 2020 vengono offerti 40 soggiorni di una settimana ciascuno, tra i mesi di luglio e settembre, nelle case del suggestivo borgo antico del paese”.

Il messaggio prosegue così: “Una vera e propria vacanza a costo zero con una finalità ben precisa: ridare vita ai piccoli e sconosciuti centri del Molise e farli scoprire a visitatori italiani e stranieri proprio nell’anno zero del turismo mondiale, anno nel quale, a causa dell’emergenza sanitaria, tutti gli schemi tradizionali delle vacanze, legati soprattutto alle grandi mete, sono saltati”.

Il progetto è così strutturato: “Nessun contributo economico è previsto. La comunità locale mette a disposizione tre abitazioni e gli ospiti non dovranno preoccuparsi di nulla, se non di andare alla scoperta delle bellezze del Molise, della sua storia e della sua enogastronomia. Per partecipare basta non essere residenti in Molise e non avere case e parenti in regione. Bisogna indicare anche le motivazioni alla base della decisione di voler scoprire il Molise. Per aderire all’iniziativa serve riempire e inviare via mail un modulo disponibile sul sito internet www.morrutto.com”.

Stando agli organizzatori: “l’iniziativa mira a essere un progetto pilota: parte da San Giovanni in Galdo con l’obiettivo di poterlo mutuare dal prossimo anno ad altri borghi del Molise”, che quest’anno vanta una Bandiera Blu 2020, proprio in provincia di Campobasso.

A giudicare dal successo ottenuto, la possibilità non è remota. Si legge ancora su ‘Facebook’: “I promotori hanno ricevuto in un solo giorno centinaia di richieste di adesione sia dall’Italia che dall’estero”.