Sushi gratis in base ai follower su Instagram: il nuovo ristorante a Milano

Il nuovo locale permetterà di pagare in base ai follower che si hanno sull'account Instagram: maggiore è il numero, minore sarà il conto

Sushi gratis a Milano in base ai follower su Instagram

Sono lontani i tempi in cui si pagava nei ristoranti con i buoni pasto. La nuova moda, infatti, è un’altra e prenderà piede da Milano.

Infatti per pagare non ci sarà più bisogno di denaro, o almeno non totalmente. A fare la differenza sul conto finale saranno i seguaci o meglio i follower. Ma non su tutti i social network, bensì solo su quello che al momento pare avere più attrattiva, non solo tra i giovanissimi: Instagram.

Così si potrà ordinare il sushi e pagare in base al numero di follower su Instagram.

L’idea piuttosto innovativa porta la firma di due fratelli del padovano: Matteo e Tommaso Pittarello che sono i proprietari della catena “This is not a sushi bar” che ora daranno vita a questo nuovo locale che aprirà i battenti nel capoluogo della Lombardia.

A quanto pare il sistema è piuttosto semplice e coinvolge in maniera diretta il social di foto più amato. La prima cosa da fare è ordinare un piatto, fotografarlo e postarlo su Instagram, taggando il ristorante.

A quel punto tutto dipende dal numero di follower, in base al quale si potrà ordinare uno o più piatti senza dover pagare.

Sarà solo uno per coloro che hanno da mille a cinquemila seguaci, numero di pietanze gratuite che salirà a due invece per chi può vantare un seguito che oscilla tra i cinque e i diecimila. Se si ha un profilo seguito dalle 10 mila alle 50 mila persone si potranno consumare gratuitamente quattro piatti, cifra che è destinata a raddoppiare a otto per coloro che vantano un account con un numero di follower che varia dai 50 ai 100 mila. Oltre questa cifra tutte le pietanze potranno essere mangiate gratuitamente.

E quella che sembra essere un’idea molto particolare, invece, alla fine potrebbe risultare vincente. Infatti i due titolari così attireranno l’attenzione dei grandi influencer e anche di quelli più piccoli, e potranno così ottenere un più capillare ritorno sul fronte della pubblicità.

Sempre di più oggi si punta ai social network per promuovere i prodotti.  E in questo caso grazie a Instagram e agli influencer, dai più piccoli ai più grandi, i due fratelli puntano a coinvolgere i clienti, farli divertire e sentire partecipi del progetto.

Il taglio del nastro è previsto a Milano per l’11 ottobre.

Pubblica un commento