Sucre d'Or, il Re dello zucchero per la prima volta è italiano

Il Sucre d'Or, prestigioso premio internazionale assegnato al miglior artista dello zucchero al mondo, è finito in mani italiane: chi è Davide Malizia

Sucre d'Or, il Re dello zucchero per la prima volta è italiano

Per la prima volta nella storia del prestigioso concorso internazionale Sucre d’Or, il “Re dello zucchero” è un pasticcere italiano. Si tratta di Davide Malizia, romano di origini siciliane, che si è aggiudicato il premio francese riservato al migliore artista della lavorazione dello zucchero.

Il Sucre d’Or è un concorso internazionale che si svolge ogni 10 anni. È nato nel 1997 su iniziativa della Déco Relief, azienda di Talant (nella Côte d’Or) che si occupa della produzione di materiali per l’alta pasticceria. Si è svolto nel 1997 e nel 2007, mentre nel 2017 l’edizione è saltata perché non è stato individuato in tutto il mondo un artigiano meritevole di questo prestigioso riconoscimento.

Quest’anno, però, il Sucre d’Or è stato assegnato. La premiazione, a differenza delle altre edizioni che si erano tenute in Francia, è avvenuta in Italia, più precisamente a Roma. Il nome del vincitore è stato tenuto segreto fino all’ultimo, ma questa circostanza aveva già lasciato intuire che il riconoscimento sarebbe potuto finire in mani “italiane”. Davide Malizia ha vinto il premio assegnato in passato a Gabriel Paillasson e Stéphane Klein.

Chi è Davide Malizia, vincitore del Sucre d’Or

Davide Malizia, 36 anni, nato a Roma ma di origini siciliane, ha fondato nella Capitale la Aromacademy. Il suo interesse per la pasticceria è nato quando era bambino. I suoi studi sono sempre stati in questo settore. Dopo il diploma, ha perfezionato le sue capacità all’estero, tra Belgio, Svizzera, Francia, Spagna e Stati Uniti.

Malizia ha ricevuto tanti riconoscimenti internazionali. L’ultimo è il Sucre d’Or, arrivato “per la sua grandiosa evoluzione oltre che per la sua tecnica”. A premiare Malizia sono stati i membri della giuria del Sucre d’Or, tra cui Gabriel Paillasson e Iginio Massari.

Sucre d’Or a Davide Malizia: la sua reazione

Su ‘Facebook’, Davide Malizia ha commentato così la vittoria del Sucre d’Or: “E cosi un viaggio di vita mi riserva un altra giornata di sole e di azzurro, come un bambino mi emoziono ripercorrendo la mia vita, davanti a colleghi internazionali e a decine di campioni del mondo venuti a rendermi omaggio e a condividere insieme. Sono felice di avervi mostrato il mio cuore, la mia essenza, il mio rispetto per voi che mi siete stati vicino in questo viaggio”.

E poi: “Un’emozione unica vivere tale conferimento che per la prima volta tocca un italiano nella storia della pasticceria”. Infine: “Grazie di cuore a tutti e che sia un riconoscimento da condividere con tutto il mondo dolciario italiano!”.