Una stele di 5 mila anni è stata ritrovata sulla via Francigena

Lungo la via Francigena nella valle della stele è stata ritrovata una stele datata all'età del bronzo raffigurante il volto di una donna con orecchini

ritrovata una stele di 5000 anni fa sulla via Francigena

Passeggiando lungo la via Francigena Paolo Pigorini, in compagnia di suo padre, ha fatto una scoperta incredibile vicino ad un campo arato in Lunigiana. La zona, già nota per altri importanti ritrovamenti, ha lasciato scoprire un altro importante tesoro: una stele di 5 mila anni fa perfettamente conservata e raffigurante un volto femminile.

La stele ritrovata lungo la via Francigena

Lungo la campagna della Lunigiana Paolo Pigorini ha avuto la fortuna di scoprire una stele scolpita circa cinquemila anni fa. L’opera dal valore inestimabile e perfettamente conservata raffigura un volto femminile. Padre e figlio stavano passeggiando lungo la via Francigena all’altezza della confluenza Magra-Verde quando hanno scoperto un cumulo di pietre abbandonate da un contadino che aveva terminato di arare il suo campo.

Ad incuriosirli è stata la forma insolita di un sasso che si è rivelato poi essere una stele raffigurante il viso di una donna. Paolo Pigorini, carrarese, capisce immediatamente il valore del ritrovamento e contatta Angelo Ghiretti, direttore del Museo delle Stele che la autentica come opera dell’età del Rame avvisando in modo celere anche la sindaca di Pontremoli Lucia Baracchini e la funzionaria della sovrintendenza Marta Colombo. L’opera raffigura il volto di una donna perfettamente scolpito e conservato dopo 5000 anni con dettagli interessanti come magnifici orecchini e occhi a pastiglia.

La valle delle stele: più di quaranta ritrovamenti

Il ritrovamento prezioso della stele datata all’età del bronzo non stupisce gli esperti, questa zona è già nota per il numero elevato di reperti rinvenuti tanto da averla soprannominata valle delle stele. Lungo questo tratto della via Francigena sono stati già rivenute circa una quarantina di statue stele oggi conservate nel museo delle statue stele di Pontremoli situato all’interno del Castello del Piagnaro, simbolo di uno dei borghi toscani più suggestivi.

Secondo gli esperti, circa 5000 anni fa sulla sella di Monte Galletto era posizionato un allineamento di statue stele di cui farebbe parte anche quella ritrovata di recente da Paolo Pigorini. Il ritrovamento ad opera della famiglia Pigorini lungo la via Francigena è già stato catalogato nel museo che ha come missione studiare il loro significato rendendolo meno misterioso.

Si ringrazia il Museo delle Statue Steli Lunigianesi – Pontremoli per l’utilizzo dell’immagine.