Rolli Days a Genova: i palazzi svelano i loro segreti

Il 13 e 14 ottobre tornano i Rolli Days: i palazzi aristocratici (ma non solo) di Genova si svelano al pubblico

Palazzo Rosso a Genova aperto per i Rolli Days

I segreti di Genova e dei sui palazzi verranno svelati al pubblico in occasione del secondo appuntamento annuale con i Rolli Days.

Il 13 e 14 ottobre, dalle 10 alle 19, è infatti in programma un intero fine settimana dedicato all’approfondimento e alla scoperta di questi edifici aristocratici che si trovano nel capoluogo ligure. Nell’elenco di quelli accessibili svettano come sempre i palazzi di Strada Nuova e del centro storico, ma non mancano alcune new entry. Per la prima volta si potrà visitare Villa di Negro – Rosazza, in piazza Di Negro, dove ammirare il lavoro di alcuni degli artisti genovesi più noti dal Cinquecento al Settecento. E poi riapre al pubblico solo sabato 13 Villa Pallavicino delle Peschiere, in via San Bartolomeo degli Armeni, dimora impreziosita da Luca Cambiaso e dal Bergamasco, nomi noti della pittura cinquecentesca in Liguria. Novità anche con Palazzo Franzone Spinola, con affreschi settecenteschi di Domenico Parodi, e Palazzo De Mari, entrambi in via Luccoli.

L’ordine e il numero di dimore di Genova da visitare sarà a discrezione del visitatore, per approfondimenti saranno presenti personale qualificato e studenti universitari per raccontare la storia e l’arte dietro i palazzi e gli affreschi.

Alcuni edifici che si potranno visitare in questi due giorni si trovano lungo quella che un tempo veniva definita via Aurea, ovvero via Garibaldi. Si tratta di una strada che era stata aperta nel 1550, circa, per ospitare nella stessa zona tutte le famiglie aristocratiche della città. Via Garibaldi, insieme a via Carioli e via Balbi, formano le “Strade Nuove” inserite nel 2006 nella Lista Patrimonio dell’Umanità Unesco insieme ai “Palazzi dei Rolli”. Questi ultimi, invece, sono un gruppo di palazzi nobiliari che durante la Repubblica erano anche usati per ospitare personalità in visita a Genova.

Un elenco fitto di luoghi aperti al pubblico durante i “Rolli Days” che prevedono visite anche ad altri siti di pregio del capoluogo ligure come il Teatro Carlo Felice o il Complesso Monumentale di Sant’Ignazio, l’Albergo dei Poveri, le Collezioni di Banca Carige, il Chiostro di San Matteo, il Museo dell’Accademia Linguistica e il Borgo del Carmine.

Inoltre sono previsti eventi musicali correlati, alcuni collegati al Festival Paganini che si tiene per tutto il mese di ottobre e alla mostra che verrà ospitata a Palazzo Ducale dal 19 ottobre 2018 al 10 marzo 2019: “Paganini Rockstar”. All’interno di alcuni palazzi, infine, sono state allestite mostre dalle tematiche più disparate.

Pubblica un commento