La prima pista ciclabile solare d'Italia sarà in Sardegna

A Villasimus in Sardegna sta prendendo piede il progetto per realizzare la prima pista ciclo - pedonale solare in Italia: 4 chilometri dal centro al porto turistico

pista ciclabile solare villasimius

Una pista ciclo-pedonale con pannelli solari incorporati: non è un sogno, ma un progetto che stanno portando avanti in un comune della Sardegna.

Siamo a Villasimius, in provincia di Cagliari, in un paese costiero che si trova nel sud dell’isola e molto amato dai turisti,  dove sta prendendo piede l’idea per la realizzazione della prima pista di questo genere in tutta Italia, che potrà produrre energia per gli edifici che si trovano nelle zone limitrofe. Un bell’esempio di circolo virtuoso che rientra nell’ambito del progetto Stratus, ovvero Strategie ambientali per un turismo sostenibile. Questo è cofinanziato dal programma Interreg Italia – Francia Marittimo 2014 – 2020 e ha lo scopo finale di sviluppare strategie sostenibili nelle località.

La pista pedonale del paese della Sardegna dovrà essere realizzata ponendo pannelli fotovoltaici in policristallino, capaci di produrre energia elettrica. A coprirli una lastra in vetro antiscivolo, inoltre verranno inseriti in una struttura d’acciaio che sarà ancorata e sollevata da terra. L’energia prodotta potrà essere ceduta a strutture limitrofe che na abbiano necessità.

Naturalmente dovrà essere realizzato anche un sistema che sia in grado di supervisionare e controllare, con l’obiettivo di monitorare le prestazioni dell’impianto. Inoltre i cittadini potranno conoscere in tempo reale i risultati conseguiti per quanto concerne l’energia prodotta e quella consumata. A tutto questo si aggiunge il valore sociale e turistico che offre una pista ciclabile al territorio, andando a promuovere una mobilità di tipo sostenibile.

Lo stimolo all’uso di mezzi a due ruote viene perseguito anche da altre realtà, basti pensare a Bari dove vi sono incentivi per chi acquista una bicicletta e la usa per coprire il tragitto casa – lavoro.  

La pista ciclabile, come viene spiegato sul progetto, potrebbe risultare anche un prezioso volano turistico per il territorio.

Un’iniziativa che in Europa ha dei precedenti: quando si parla di pista ciclabile solare la mente non può che andare subito SolaRoad primo esempio di questo tipo che ha visto il taglio del nastro ad Amsterdam nel 2014.

Il progetto made in Italy potrà essere finanziato in parte grazie all’utilizzo di fondi comunitari e in parte con una campagna di equity crowdfunding. Il percorso totale dovrebbe ammontare a 4 chilometri tra il centro e il porto turistico.

Pubblica un commento