Il Trenino verde della Sardegna pronto al rilancio

Il Trenino Verde della Sardegna è un'infrastruttura preziosa che viaggia sulla ferrovia storica più lunga d'Italia: ecco il protocollo d'intesa per il suo rilancio

trenino verde sardegna

Sono mezzi affascinanti che permettono di scoprire il territorio da un punto di vista inedito e unico: si tratta dei trenini che storici, preziosa ricchezza di alcune zone dell’Italia.

Da quello dal caratteristico colore rosso del Bernina, che si snoda per sessanta chilometri da Tirano fino a Sankt Moriz, a quello verde in Sardegna, noto anche come Barbagia Express. E proprio per quest’ultimo sono in arrivo importanti novità. Tutto parte da un protocollo d’intesa tra la Giunta regionale, i comuni interessati, i sindacati, l’Arst e il Comitato per il Trenino. Questo accordo prevede che vengano stanziati nuovi fondi, ma anche un piano di promozione, oltre a interventi per sicurezza e manutenzione.

La presentazione delle varie iniziative è stata fatta proprio sul Trenino Verde sulla carrozza storica di III classe Bauchiero del 1913. Nel 2019 è previsto uno stanziamento di oltre 10 milioni di euro e ancora 7,5 milioni per tre anni fino al 2021. Soldi che verranno spesi da una parte per il fronte turistico e dall’altra per la manutenzione ordinaria. Inoltre hanno spiegato che verrà stabilita una programmazione di spesa fino al 2028.

L’obiettivo è stato chiarito dallo stesso governatore Francesco Pigliaru: “Vogliamo dare una prospettiva forte a un treno capace di portare in Sardegna il turismo che ci piace, quello che vuole esplorare un territorio e anche le zone interne”.

Tra le altre azioni che vogliono intraprendere c’è quella di completare il dossier propedeutico per la candidatura del Trenino Verde a Patrimonio Unesco, un ulteriore prestigioso volano turistico a livello internazionale, come altre attrazioni italiane insegnano.

L’obiettivo è quello di fare in modo che possa viaggiare in tutte le tratte: la Mandas – Arbatax la più lunga che attraversa 159 chilometri, la Isili – Sorgono che sale sui rilievi e attraversa viadotti e gallerie per 83 chilometri, la Macomer – Bosa che si snoda per 46 chilometri e regala suggestivi panorami  e la  Sassari –Tempio  Palau lunga 151 chilometri nota anche come linea dei due mari.

Percorsi storici, ricchi di cultura ma anche straordinari dal punto di vista del paesaggio per un Trenino che di fatto attraversa la ferrovia storica più lunga d’Italia. Le tratte che copre sono quattro e si snodano per un totale di 437 chilometri. E il Trenino Verde della Sardegna è celebre grazie ai viaggiatori che lo hanno reso famoso, tra i più importanti vi è indubbiamente il poeta inglese David Herbert Lawrence.

Pubblica un commento