È nata una nuova oasi faunistica nel Cilento

Dalla passione di due giovani fratelli è nato in Cilento il bioparco La Fiumara, un'oasi faunistica divisa in cinque grandi aree a seconda delle specie ospitate

oasi fiumara cilento

Dalla passione di due giovani fratelli nasce La Fiumara, il primo parco faunistico nel Cilento.

Si tratta di un bioparco di circa sessanta mila metri quadri, quindicimila dei quali rappresentano un’area faunistica in cui sono ospitate numerose specie di animali autoctoni ed esotici che vivono come fossero in completa libertà in questa vera e propria oasi. Il parco naturale La Fiumara è stato ideato, costruito e autofinanziato da Luca e Danilo Vaccaro, due giovani fratelli supportati dal padre Mario nella realizzazione di questo grande e importante progetto, aperto ufficialmente durante il mese di aprile 2019.

La Fiumara si trova nella vallata della “Fiumara di Santa Lucia”, un affluente del fiume Alento, sul tratto confinante tra i comuni di Sessa Cilento e di Lustra. Questa oasi faunistica è suddivisa in cinque grandi aree, ognuna a seconda della provenienza delle specie: australiana, asiatica, africana, americana ed europea. Il parco naturale de La Fiumara può ospitare, proteggere e studiare animali provenienti da ogni angolo della terra. Le specie ospitate nell’oasi nata in Cilento, a differenza di quanto succede nei classici giardini zoologici, vivono in recinti davvero molto ampi che riproducono un’area del loro habitat naturale.

La maggior parte degli animali protetti dall’oasi faunistica La Fiumara sono volatili di ogni provenienza. Tra questi, si può trovare anche il diamante di Gould, un uccello color arcobaleno di indole socievole che ha origine in Australia. Le voliere del parco sono coperte e hanno un’altezza diversa che varia in base alle dimensioni e alle esigenze dell’animale ospitato. Ognuna possiede piante e arbusti che servono per riprodurre nella maniera più fedele possibile il loro ecosistema naturale. In questo modo, gli animali possono ripararsi dal sole e sono agevolati nella loro riproduzione.

L’oasi rappresenta un ambiente unico per una fruizione mirata al contatto tra uomo e natura. Al suo interno ospita, tra le altre cose, un grande prato con annessa area gioco destinata sia a bambini che ad adulti. Una zona di circa quindicimila metri quadrati con castagni e noccioli, ideale per fare lunghe passeggiate godendosi a pieno la bellezza della natura circostante. Presente anche un sentiero in terra battuta di 350 metri che costeggia il fiume ed offre scorci e paesaggi mozzafiato.

Pubblica un commento