Migliori università italiane per trovare lavoro: la classifica QS

La classifica QS World University Rankings 2020 mette in fila gli atenei sulla base degli sbocchi lavorativi offerti ai loro laureati

Migliori università italiane per trovare lavoro: la classifica QS

Sono tante le classifiche nazionali e globali che provano a mettere in fila le migliori università in Italia e nel mondo.

Ma quali sono quelle che offrono le maggiori opportunità di lavoro? A questa domanda si propone di rispondere la classifica QS World University Rankings 2020, stilata dalla think-tank della formazione universitaria QS Quacquarelli Symonds, che prende in esame gli sbocchi lavorativi offerti ai laureati.

Il ranking prende in considerazione solo gli atenei che hanno deciso di partecipare all’analisi. Per l’Italia, si tratta di sedici università (non c’è, tra le altre, la Bocconi di Milano).

Al primo posto, nel contesto nazionale, si conferma il Politecnico di Milano, che si colloca alla 41^ posizione mondiale. L’ateneo meneghino è quinto al mondo per quanto riguarda l’indicatore “Graduate Employment Rate” (che prende in considerazione i laureati occupati a dodici mesi dalla laurea).

All’84° posto nella classifica mondiale sale, nella nuova classifica QS, l’Università di Bologna (nell’ultima edizione del ranking era nella fascia compresa tra la posizione 111 e la posizione 120). Anche La Sapienza di Roma ha guadagnato posizioni nell’ultimo anno: per l’ateneo capitolino balzo in avanti di cinque gradini (la troviamo al 98° posto). In crescita anche il Politecnico di Torino (passato dalla fascia 121-130 a quella 111-120).

Nella fascia compresa tra la 121^ e la 130^ posizione c’è l’Università Cattolica del Sacro Cuore (lo scorso anno era nella fascia 101-110). Seguono, per quanto riguarda l’Italia, l’Università di Padova (fascia 151-160), l’Università di Pisa (161-170), la Statale di Milano, l’Università di Torino e l’Università di Trento (tutte e tre nella fascia 201-250), la Federico II di Napoli (251-300) e la Ca’ Foscari di Venezia, l’Università di Pavia, l’Università Tor Vergata di Roma, l’Università Milano-Bicocca e l’Università di Verona (tutte nella fascia 301-500).

A guidare la classifica mondiale è il Mit (Massachusetts Insititute of Technology), davanti alla Stanford University e alla University of California di Los Angeles (Ucla).

Per quanto riguarda l’Europa, la migliore università dal punto di vista degli sbocchi lavorativi offerti ai propri laureati è quella di Cambridge (ottavo posto), seguita dall’università di Oxford (in decima posizione), dall’Eth di Zurigo (17° posto) e dalla francese Ecole Polytechnique (18^ posizione). Tra le asiatiche, invece, il primato spetta alla cinese Tsinghua University (al sesto posto).