Il tributo dell'Ermitage all'Italia colpita dal Coronavirus

Il museo di San Pietroburgo ha realizzato una serie di visite online in lingua italiana

Il tributo dell'Ermitage all'Italia colpita dal Coronavirus

Dalla Russia arriva un’iniziativa di solidarietà per esprimere vicinanza all’Italia in questo duro periodo di isolamento forzato a causa dell’emergenza Coronavirus.

Il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo ha realizzato una serie di visite online in lingua italiana, trasmesse in diretta streaming sul suo canale YouTube, per mostrare i capolavori conservati nelle proprie sale e “costruire un ponte” tra i due Paesi attraverso la cultura.

È quanto ha annunciato via social il direttore generale Mikhail Piotrovsky, esprimendo la vicinanza del museo in particolare a Venezia, che dal 2018 ospita la sede di Ermitage Italia nelle Procuratie vecchie in piazza San Marco.

Le visite online in lingua italiana, inaugurate il 26 marzo scorso, sono dedicate alla ricca collezione di 302 tele italiane conservate nel museo di San Pietroburgo. La vasta sezione dell’arte italiana è una delle più preziose al mondo, soprattutto per il numero dei capolavori che custodisce, tra cui opere di maestri del calibro di Leonardo da Vinci, Caravaggio, Canova, Raffaello, Tiziano e Tintoretto.

Sul canale YouTube dell’Ermitage sono disponibili le prime due visite online, che hanno svelato la bellezza architettonica delle Sale Nobili del Palazzo d’Inverno e le opere dei Vedutisti veneziani del Settecento.

Il prossimo appuntamento dedicato alle opere d’arte del nostro Paese andrà online il 9 aprile e condurrà i visitatori virtuali nelle sale dell’arte rinascimentale italiana. Qui si potranno ammirare capolavori come la “Madonna Litta” e la “Madonna Benois” di Leonardo da Vinci, fiore all’occhiello della collezione, e la “Vergine col Bambino tra i santi Domenico e Tommaso d’Aquino” di Beato Angelico.

L’iniziativa ha riscontrato un successo strepitoso già dal primo appuntamento dalle Sale Nobili del Palazzo d’Inverno, chiuso per l’emergenza, cui hanno assistito in diretta streaming più di 11mila persone. A condurre le speciali visite in lingua italiana è Olga Macho, capo del settore per l’Educazione pubblica al Museo statale Ermitage.

“Non possiamo prestarvi un aiuto medico o finanziario – si legge sul canale YouTube dell’Ermitage di San Pietroburgo – ma speriamo di fare almeno qualcosa per abbellire questo momento duro attenuandolo con la bellezza infinita dell’arte. Sono le nostre parole di sostegno morale a tutti gli amici dell’Ermitage in Italia, ai nostri collaboratori del Centro Ermitage-Italia a Venezia e assolutamente a tutti i cittadini italiani. È il nostro modo per dirvi che siamo insieme a voi, anche se virtualmente”.