Una coppia di delfini è stata avvistata in Canal Grande a Venezia

All'alba di lunedì 22 marzo 2021, una coppia di delfini è stata avvistata in Canal Grande a Venezia: cosa sappiamo su questo eccezionale avvistamento

Delfini a Venezia

Straordinario avvistamento a Venezia all’alba di lunedì 22 marzo 2021: una coppia di delfini è entrata nella laguna e si è spinta fin all’imbocco del Canal Grande, all’altezza della Punta della Dogana.

Due delfini a Venezia: lo straordinario avvistamento

I due delfini hanno solcato le acque del bacino di San Marco dal Canale della Giudecca fino al Canal Grande. La presenza di questi cetacei nella laguna di Venezia non rappresenta un evento eccezionale, ma lo è il loro arrivo in un’area così ad alta concentrazione umana come San Marco. L’avvistamento ha così stupito i veneziani che, nonostante le restrizioni legate all’emergenza Covid-19, hanno avuto la possibilità di ammirare i due delfini.

Sono state diverse le segnalazioni giunte alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Venezia, che ha inviato sul posto un proprio mezzo. L’avvistamento è stato segnalato anche al “Cetacean Emergence Response Team” (Cert) dell’Università di Padova.

Delfini a Venezia

Delfini a Venezia: la nota della Guardia Costiera

In una nota stampa, la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Venezia ha spiegato che “i delfini non sono apparsi in difficoltà e, dopo qualche minuto, si sono allontanati, riapparendo più tardi anche sin dentro il Canal Grande”.

Poi l’avviso ai cittadini: “In caso di ulteriori avvistamenti all’interno della laguna, si invitano tutti gli utenti a prestare massima attenzione, a non infastidire i cetacei e a segnalarne la presenza alla Guardia Costiera. Si rammenta inoltre che le segnalazioni circa gli avvistamenti dei cetacei possono essere caricate direttamente sul portale https://www.cetaceifaiattenzione.it/segnala-unavvistamento/ gestito da F.A.I. (Fondo Ambiente Italiano) e Tethys”.

Straordinari avvistamenti a Venezia: “merito” del lockdown

Le già citate misure di contenimento legate alla pandemia di Coronavirus hanno favorito l’apparizione dei delfini nel Canal Grande a Venezia: l’assenza di traffico acqueo in laguna, infatti, ha reso possibile l’approdo nella città lagunare di molti pesci generalmente “estranei” alle acque veneziane.

Nel mese di aprile del 2020, per esempio, aveva già fatto scalpore l’apparizione di un maxi polpo sempre nel Canal Grande a Venezia. Durante il lockdown della scorsa primavera, inoltre, le acque di Venezia erano apparse insolitamente limpide, sempre a causa (o per merito) dell’assenza di traffico acqueo in laguna.