Coronavirus, Peter Gabriel lancia una raccolta fondi per l'Italia

L'ex Genesis Peter Gabriel si unisce alla lunga lista di artisti che hanno lanciato un'iniziativa di solidarietà per l'Italia

Coronavirus, Peter Gabriel lancia una raccolta fondi per l'Italia

Non si fermano le iniziative di solidarietà in questo periodo di emergenza Coronavirus: tra le persone che hanno deciso di fornire il proprio aiuto all’Italia nella lotta al Covid-19 c’è anche il cantante Peter Gabriel, che a Pasquetta, sul suo profilo Instagram, ha annunciato l’avvio di una raccolta fondi da destinare alla Croce Rossa Italiana o al Dipartimento di Protezione Civile.

L’ex Genesis ha scritto: “Per quasi 50 anni ho amato l’Italia, le persone, la cultura, la storia, il cibo e, più recentemente, l’isola di Sardegna. L’Italia ci ha offerto lavoro, quando di lavoro non ce n’era, soprattutto nelle estati degli anni Settanta”.

Poi ha raccontato: “Dieci anni fa ho chiesto a mia figlia Anna di riprendere lo show che avremmo fatto, assieme a un’orchestra, all’Arena di Verona, un posto magico nel quale poter suonare”.

E ha aggiunto: “Sebbene io mi stessi riprendendo da un brutto raffreddore e non potessi prendere le note così come avrei voluto, Anna e il suo collaboratore, Andrew Gaston, hanno fatto un lavoro eccellente. I filmati che ha realizzato non sono stati visti da un pubblico sufficientemente ampio. Ora, molta gente è a casa ed è sola e noi abbiamo voluto rendere questi film disponibili per chiunque sia interessato”.

I video cui fa riferimento il cantante sono intitolati “Scratch My Back” e “Taking the Pulse – Live in Verona” e sono stati entrambi girati il 26 settembre 2010 a Verona. Ora sono disponibili sul canale Vimeo dell’etichetta dell’artista, la Real World, “con la sola richiesta che tutti voi consideriate di donare qualcosa a due organizzazioni che stanno raccogliendo soldi per combattere il virus: la Croce Rossa Italiana e il Dipartimento di Protezione Civile. Se preferite donare qualcosa a organizzazioni locali, per favore fatelo”.

Nel lungo messaggio, l’artista ha anche scritto: “Ogni volta in cui ho lavorato a un album mi sono sempre chiesto se potessi arrangiarlo in Italia”. E poi: “Parlo anche un po’ di italiano, male, ma abbastanza da sentire l’Italia come una ‘casa lontana da casa’. Ci ha colpito duramente, come famiglia, guardare i bollettini quotidiani delle morti e della devastazione che questo virus si sta portando appresso”.

Nel giugno 2002 Peter Gabriel si è sposato in Costa Smeralda, in Sardegna, con Meah Flynn. Nel 2003 è diventato cittadino onorario di Arzachena, in provincia di Sassari, dove ha una casa sul golfo di Cannigione.