Coronavirus, il Cotugno di Napoli ospedale modello con 0 contagi

Finora non è stato contagiato nessun medico o infermiere della struttura: l'elogio dal Regno Unito

Coronavirus, il Cotugno di Napoli ospedale modello con 0 contagi

Il Cotugno di Napoli è un ospedale modello nella cura dei pazienti affetti da Coronavirus. Ad elogiare il lavoro del personale sanitario della struttura è Sky News Uk, che ha dedicato un lungo servizio al nosocomio napoletano, sottolineando che sarebbe l’unico in Italia in cui finora non è stato contagiato neanche un medico o infermiere.

Un risultato importante, che sarebbe stato raggiunto grazie ad un’organizzazione impeccabile e al rispetto rigoroso dei protocolli di sicurezza.

Nel video mandato in onda nel Regno Unito, l’inviato di Sky News parla di un “livello completamente differente rispetto a quanto visto finora”. Il giornalista inglese spiega: “Mentre il diffondersi dell’epidemia ha colto tutti di sorpresa nel Nord e il personale medico si è trovato sopraffatto, le cose in questo ospedale sono andate diversamente. Siamo stati portati, completamente vestiti di tute e occhiali di protezione, in una delle loro unità di terapia intensiva”.

“All’ospedale Cotugno, una struttura specializzata in malattie infettive che ora tratta solo pazienti Covid-19, le guardie di sorveglianza pattugliano i corridoi. Mentre camminavamo all’interno della struttura, siamo passati davanti a macchinari per la disinfezione automatica che somigliano allo scanner di un aeroporto, ma che ti ripuliscono”, spiega il cronista di Sky News.

“Il personale che cura i pazienti più gravi indossa maschere super avanzate, molto più simili a quelle antigas delle maschere che normalmente vediamo indossare dal nostro staff ospedaliero”, aggiunge l’inviato dell’emittente inglese.

Il giornalista si sofferma anche sulle tute ermetiche indossate da medici ed infermieri del Cotugno, spiegando che incredibilmente, almeno finora, non è stato colpito nessun membro dell’equipe medica.

“Indossano gli strumenti di protezione adatti e seguire i protocolli giusti. La preparazione e l’equipaggiamento sono le chiavi per fermare il virus”, chiosa l’inviato di Sky News, sottolineando che l’ospedale Cotugno di Napoli rappresenta “un’eccezione nel Sud del Paese”.

La struttura, centro di riferimento infettivologico per il Sud Italia, ha inaugurato nei giorni scorsi il padiglione G, con la realizzazione di 80 nuovi posti di terapia sub intensiva.

L’ospedale ha promosso la sperimentazione Aifa del Tocilizumab, coordinata dal professor Paolo Ascierto, medico e ricercatore dell’Istituto Pascale. Il farmaco, utilizzato per l’artrite reumatoide, ha dato segnali positivi nel trattamento delle complicanze da Covid-19.