Città in cui si vive meglio: Italia fuori dalla Top 10

Pubblicata la nuova classifica dell'Economist sulle città dove si vive meglio al mondo nel 2021: l'Italia resta fuori dalle prime dieci posizioni.

Classifica città più vivibili

L’Economist ha pubblicato la classifica annuale che mette in fila le città dove si vive meglio al mondo, The Global Liveability Index 2021. La graduatoria, condizionata dalla pandemia di Covid-19, vede l’Italia fuori dalle prime dieci posizioni.

La classifica è il frutto di un’indagine condotta da Economist Intelligence Unite (EIU), una business unite del gruppo Economist Group che fornisce previsioni e servizi di consulenza economici, attraverso ricerche e analisi di mercato, come rapporti informativi sulle nazioni e analisi su industri e management di tutto il mondo.

L’indagine dell’EIU è stata condotta su 140 città sparse in tutti i continenti e valutate in base ai parametri del Global Liveability Index che hanno contribuito a stilare la classifica. Quest’anno sono stati inseriti nuovi indicatori legati alla diffusione del Covid-19: i nuovi parametri valutano come le città hanno affrontato l’aumento della domanda di strutture sanitarie, o come hanno dovuto affrontare i lockdown e le chiusure di scuole, ristoranti, luoghi pubblici e culturali.

Le città dove si vive meglio al mondo: Italia fuori dalle prime dieci posizioni

Più le regole di blocco di una città sono state flessibili in tempi di pandemia, migliore è stato il punteggio ottenuto in base al parametro di riferimento. In base a ciò, molte città degli Stati Uniti d’America hanno guadagnato diverse posizioni rispetto al passato, in quanto hanno affrontato la pandemia meglio di altre: Houston, per esempio, è salita di 24 posizioni.

In calo, invece, le città europee: il punteggio di Praga è diminuito di 13,5 punti su 100, mentre Vienna, prima in classifica nel 2019, è scesa al dodicesimo posto. Le città italiane sono tutte fuori dalle prime dieci posizioni. Roma, già indicata come la città più trafficata d’Italia, è una delle metropoli che ha perso più posizioni: 21.

La Capitale occupa il 57esimo posto nella classifica delle città più vivibili al mondo stilata dall’Economist. Il punteggio globale ottenuto da Roma, di recente inserita nella classifica delle migliori città italiane dove vivere da single, è di 77,3 su 100, 6,5 punti in meno rispetto all’edizione precedente, quando aveva ottenuto la posizione numero 36.

Al primo posto della classifica delle città più vivibili al mondo nel 2021 c’è Auckland: la Nuova Zelanda è presente in top 10 anche con Wellington che occupa la quarta posizione insieme a Tokyo. Il secondo gradino del podio va a Osaka che precede Adelaide. Sesta posizione per Zurigo che prevede Ginevra, Melbourne e Brisbane.