Torna la musica all'Arena di Verona: primo concerto post lockdown

L'Arena di Verona ha ospitato il primo concerto post lockdown: "Il cuore della musica" ha proposto brani di Verdi, Puccini, Rossini, Leoncavallo, Donizzetti

L’Arena di Verona, che aveva già riaperto al pubblico il 31 maggio per le visite dei turisti, ha ospitato il primo spettacolo post lockdown.

La suggestiva location veneta si è ripresa la scena con il primo appuntamento di un mini-cartellone di 11 serate. Si è trattato di un recital con 24 artisti italiani, dedicato agli operatori sanitari che hanno lottato con il Coronavirus, intitolato “Il Cuore delle Musica“. Madrina dell’evento Katia Ricciarelli. La serata, che ha visto la presenza del presidente del Senato Elisabetta Casellati, si è aperta con l’esecuzione dell’inno di Mameli. L’evento ha proposto una carrellata dei più bei brani di Verdi, Puccini, Rossini, Leoncavallo e Donizzetti.

Il limite di spettatori presenti sui gradini dell’Arena di Verona è stato fissato a quota 3000, con una sedia occupata e una sedia libera per rispondere alla normativa anti Covid. Il palcoscenico (grande 600 metri quadrati per ospitare Orchestra e Coro) è stato allestito al centro della platea.

Sempre all’Arena di Verona, il 6 settembre 2020, 34 artisti si esibiranno nel primo grande concerto in diretta live streaming a pagamento, chiamato “Heroes“.