I vini dolci italiani ideali per il Natale

Lungo tutta la penisola italiana le eccellenze vinicole propongono vini dolci perfetti per la tavola di Natale ma ideali anche come idea regalo

calici vino rosso

A Natale non basta scegliere una buona bottiglia di vino: è importante scegliere quella giusta anche in base alle portate. Per aiutare nella scelta dei vini dolci italiani da portare sulla tavola durante le feste natalizie c’è la guida Top 100 Migliori vini italiani 2021 di ‘WineMag’, all’interno del quale sono presenti anche alcune bottiglie ideali per questo periodo dell’anno.

I vini dolci italiani consigliati per il Natale

  • Alto Adice Doc Gewurtrzaimner Passito 2018 “Cresta”, Rottensteiner

Legata al territorio di Bolzano , la tenuta Rottensteiner si posiziona in classifica con un vino incredibilmente dolce, avvolgente e in grado di osare il meglio sé  abbinato con dolci e formaggi piccanti come il Roquefort o il Gorgonzola. Il Passito Cresta si ottiene utilizzando uve Traminer migliori lasciate appassire per cinque mesi prima della pressatura. Si presenta con pregevoli tonalità dorate e le note di buccia d’arancia, miele e frutta secca lo rendono particolarmente apprezzato anche dalle signore.

  • Colli Orientali del Friuli Docg 2012 Picolit, Valentino Butussi

L’azienda vinicola di Valentino Butussi fa parte di una delle zone più propizie per la vinicoltura friuliana. Il vino bianco vanta un colorito dorato intenso mentre l’aroma floreale e fruttato presenta note legate all’appassimento. Una volta assaggiato risulta dolce e armonico. Sorseggiato oggi risulterà equilibrato ma se regalerete questa bottiglia consigliate l’invecchiamento poiché nel tempo virerà su note più grandi ed ancora più intense.

  • Moscato d’Asti Docg 2018 Vigna Manzotti “Matot”, Simone Cerruti

Ci si sposta nelle Langhe con un vino proveniente dall’azienda vinicola di Simone Cerruti. Le Langhe Patrimonio Unesco sono considerate anche terra di vini. Naturalmente dolce, il Moscato d’Asti Docg unisce una bassa gradazione alcolica alla frizzantezza, prestandosi ad abbinamenti sia con dessert che con salumi e formaggi stagionati.

  • Toscana Igt Passito rosso biodinamico “Sine Felle”, Podere Casaccia

Un vino rosso biodinamico è la scelta migliore per chi cerca un sapore più particolare e avventuroso. Edizione limitatissima di 600 bottiglie, conquista per il sapore dolce dato dal nettare che sa di fico maturo e di dattero mentre al naso si avverte un rosso secco.

  • Marsala Vergine Riserva Doc, 1995 “La Villa Araba”, Martinez

Il quinto vino dolce adatto alle feste di Natale è senza dubbio un’eccellenza siciliana. La cantina Martinez nasce a Marsala, territorio noto proprio per l’omonimo DOC, e negli anni resta fedele a questa produzione diventando un punto di riferimento per il più prezioso vino liquoroso italiano. Si tratta di un’ottima scelta per chi cerca il rapporto qualità prezzo.