Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

Vietato pesare le uova di Pasqua: cosa succede nei supermercati

Alcuni supermercati d'Italia hanno deciso di mettere in guardia i clienti che pesano le uova di Pasqua per conoscere in anticipo la sorpresa

Tutto era nato quasi per caso, come uno dei tanti trend che dilagano sui social network per un determinato periodo, salvo poi scomparire per lasciare spazio a qualche nuova moda: si tratta della pratica di pesare le uova di Pasqua per scoprire in anticipo quale sorpresa trovare al loro interno.

La moda, lanciata qualche anno fa sui vari social come TikTok, Instagram e YouTube, sembrava potesse scomparire di fronte alla prova del tempo, ma resiste e diventa sempre più popolare, trovando nuova linfa vitale a cadenza annuale, con l’avvicinarsi della Pasqua. Quest’anno, però, alcuni negozianti hanno deciso di combattere questa pratica, scoraggiando i clienti a prendere le uova dagli scaffali e pesarle.

Pesare le uova di Pasqua: il trend

A molti sarà capitato di vedere un cliente di un supermercato pesare un uovo di Pasqua sulla bilancia del reparto ortofrutticolo ed essere incuriositi da quel comportamento: niente di preoccupante, è solamente un modo per sapere in anticipo quale sorpresa trovare dentro l’uovo, così da poterlo comprare senza il rischio di restare delusi.

Solitamente le varie aziende produttrici di uova di Pasqua, ogni anno lanciano una nuova collezione di sorprese, legate a un tema specifico che può spaziare da un film, un cartone animato, un videogioco e tanto altro ancora. Le sorprese di una stessa collezione non sono tutte uguali: ognuna ha una forma diversa e, cosa fondamentale, un peso.

A seconda della sorpresa, dunque, il peso totale dell’uovo cambia: i social sono pieni di video che rivelano il peso che corrisponde a ogni singola sorpresa di una o più collezioni. Questa tecnica andrebbe ad agevolare i clienti che sapendo prima quale sorpresa trovare, avrebbero più facilità nel completare la loro collezione con acquisti mirati.

Bisogna tenere presente, comunque, che anche nel mondo dei social esistono versioni contrastanti al riguardo: c’è chi dice che la tecnica in questione sia infallibile, mentre altri sostengono che non sia veritiera. Efficacia a parte, il trend è diventato virale e la rete è piena di video che trattano questo argomento.

Le reazioni dei supermercati

La moda di pesare le uova di Pasqua per sapere in anticipo quale sorpresa si trova al loro interno è stata lanciata già da diverso tempo e ha preso piede ulteriormente quest’anno, ovviamente in concomitanza con l’arrivo della festività.

Se la pratica, almeno ufficialmente, non sarebbe vietata, in molti supermercati italiani e negozi hanno deciso di correre ai ripari per opporsi a questo trend dilagante alimentato dai social network: in diversi esercizi, infatti, sono spuntati degli avvisi che mettono in guardia i clienti sul peso delle uova. In alcuni supermercati sono apparsi dei fogli molti chiari con la scritta: “Si informa la gentile clientela che è assolutamente vietato pesare le uova pasquali”.

La questione legata al peso delle uova di Pasqua per sapere prima quale sorpresa può dividere l’opinione pubblica. Da un lato c’è chi è assolutamente favorevole a questa pratica perché i consumatori, in quanto tali, avrebbero il diritto di scegliere liberamente quale prodotto acquistare, anche e soprattutto in un momento delicato, condizionato da un forte aumento dei prezzi specialmente nel settore alimentare.

Dall’altro lato, però, c’è chi riconosce che questa pratica, almeno in parte, potrebbe rappresentare un danno relativo per le aziende produttrici di uova di Pasqua, con il rischio di ritrovarsi con tante uova invendute.