I viaggi sognati dagli europei in quarantena: due mete italiane

Tra le mete sognate dagli europei ora in quarantena per l'emergenza Coronavirus ci sono due destinazioni in Italia

I viaggi sognati dagli europei in quarantena: due mete italiane

Bloccati in casa, sì, ma col desiderio ancora forte di evadere, viaggiare e andare lontano, ben oltre le mura domestiche in cui si è ora confinati.

In questo periodo di quarantena forzata dovuta al Coronavirus, gli europei non smettono di sognare i loro viaggi futuri, cioè quelli da poter realizzare non appena questa emergenza scriverà la parola “fine”. A raccogliere le speranze dei futuri viaggiatori ci ha pensato ‘Jetcost’, motore di ricerca per voli e hotel, che ha domandato ai suoi utenti europei dove vorrebbero andare una volta terminata la pandemia.

Molti utenti hanno indicato come viaggio dei loro sogni quello verso una spiaggia qualsiasi (35%), alcuni hanno espresso la volontà di visitare una metropoli europea (18%), altri ancora hanno spiegato che per loro la destinazione non è importante, basta solo che abbiano a disposizione un hotel all inclusive con disponibili bevande e cibo in modalità illimitata (10%). Il 27% degli intervistati, poi, ha espresso il desiderio di andare alla ricerca di spazi all’aperto e di immergersi nella natura e in paesaggi sconfinati.

Proprio all’interno di quest’ultima categoria di futuri viaggiatori, sono emerse come assolute protagoniste due mete italiane. Chiamati a indicare il luogo all’aperto che vorrebbero visitare il prima possibile, la maggior parte degli utenti europei interpellati dal motore di ricerca per voli e hotel ha indicato il vulcano Etna, in Sicilia, Patrimonio Mondiale dell’Unesco, come meta dei loro sogni. In seconda posizione, invece, si sono collocate le Dolomiti, nel Nord Italia.

Il vulcano Etna (3340 metri d’altezza), così come il Parco Naturale omonimo che lo ospita, sono normalmente visitabili grazie a numerosi percorsi naturalistici, aperti a tutti. Il paesaggio, lì, a causa delle eruzioni, è in continua mutazione.

Le Dolomiti, che Le Corbusier ha definito “l’opera architettonica più bella al mondo”, offrono panorami altrettanto suggestivi, ricchi di pareti rocciose, ghiacciai, laghi e ampie vallate.

Tra le mete più gettonate indicate dai futuri viaggiatori ci sono anche altre suggestive destinazioni fuori dai confini italiani: spiccano, nella lista, le Azzorre in Portogallo, i Laghi di Plitvice in Croazia, il Parco Nazionale della Sierra de Guadarrama in Spagna e il Parco Nazionale di Göreme in Turchia.