Veneto, freddo da record: -39,6 gradi alla Dolina di Campoluzzo

Il freddo imperversa in Veneto dove si registrano temperature da record al di sotto dello zero, come i -39,6 gradi alla Dolina di Campoluzzo

Freddo record sull'Altopiano d'Asiago

Nei primi giorni del 2021, in alcune aree d’Italia si sta registrando un freddo da record. Sono diverse le regioni del nostro Paese dove la colonnina di mercurio sta raggiungendo temperature bassissime. In particolare, una delle zone più colpite di questo inverno è il Veneto: alla Dolina di Campoluzzo, sull’Altopiano di Asiago in provincia di Vicenza, è stata toccata la temperatura di -39,6 gradi.

Prosegue l’ondata di freddo nelle località venete con le temperature che scendono di molto al di sotto dello zero soprattutto nelle zone di montagna. Il record del nuovo anno, al momento, appartiene alla Dolina di Campoluzzo, luogo sperduto dell’Altopiano di Asiago (foto in copertina). Qui il termometro si è fermato a -39,6 gradi, facendo registrare un freddo da record.

Freddo super in Veneto: le temperature minime registrate

Alla Dolina di Campoluzzo è presente un particolare microclima che favorisce il calo delle temperature in un periodo in cui il freddo interessa tutta l’Italia tranne la Sicilia, dove si registrano alte temperature fuori stagione. In quella zona della provincia vicentina, inoltre, è presente un punto di rilevamento dell’Arpav, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente.

Il Veneto risulta in assoluto una delle regioni dove le temperature stanno scendendo con maggiore facilità. I valori più significativi sono stati misurati anche ad Asiago, dove la colonnina di mercurio è arrivata a -19,3 gradi. A Santo Stefano di Cadore, comune della provincia di Belluno a due passi dalle Tre Cime di Lavaredo e da Auronzo di Cadore, una delle località sciistiche più importanti del Veneto, la temperatura minima registrata è stata di -18,8 gradi.

Restando nella provincia di Belluno, gli abitanti del comune di Feltre hanno visto il termometro scendere fino a -11,5 gradi. Tra le località normalmente più fredde della regione, le minime hanno toccato -22.2 gradi in Val Visdende e i -21.6 gradi a Passo Cimabanche, valico alpino delle Dolomiti vicino al confine con la provincia autonoma di Bolzano.

A Pian del Cansiglio, vasto altopiano delle Prealpi Bellunesi, circondato dall’omonima foresta e situato a cavallo tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, le rilevazioni dell’Arpav hanno registrato una temperatura minima che è scesa di 23,5 gradi al di sotto dello zero. Freddo ancora più rigido, infine, nella Piana di Marcesina dove la minima è stata di -25,2 gradi.