Un viaggio in tour virtuale tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia

Anche in quarantena a causa dell'emergenza Coronavirus è possibile visitare virtualmente le città di Parma, Piacenza e Reggio Emilia

Un viaggio in tour virtuale tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia

L’emergenza Coronavirus costringe gli italiani a restare chiusi in casa, ma, ciò nonostante, resta ancora possibile viaggiare. Come? Grazie ai tanti tour virtuali che in questi giorni offrono la possibilità di ammirare gli spettacoli naturali e i  tesori artistici sparsi in tutta Italia.

Visit Emilia, ad esempio, propone un tour virtuale per viaggiare anche da casa tra le province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia.

Stando comodamente seduti sul divano di casa, è possibile scoprire i Musei del Cibo della Provincia di Parma, grazie ai virtual tour disponibili sul sito di Museo del Salame di Felino (https://salamedifelino.museidelcibo.it/scopri-il-museo/virtual-tour/), Museo del Parmigiano Reggiano (https://parmigianoreggiano.museidelcibo.it/scopri-il-museo/virtual-tour/), Museo della Pasta (https://pasta.museidelcibo.it/scopri-il-museo/virtual-tour/), Museo del Pomodoro (https://pomodoro.museidelcibo.it/scopri-il-museo/virtual-tour/), Museo del Vino (https://vino.museidelcibo.it/scopri-il-museo/virtual-tour/), Museo del Culatello di Zibello (https://culatellodizibello.museidelcibo.it/scopri-il-museo/virtual-tour/).

Chi desidera optare per un po’ di cultura può, invece, cogliere l’opportunità messa a disposizione dall’app “QuickMuseum” di addentrarsi con audioguida nel Seminario Vescovile di Bedonia (PR) e nel Museo e Parco Archelogico di Travo (PC).

Il Museo “Kronos” della Cattedrale di Piacenza, il Museo dell’Abbazia di Bobbio e il Museo Collezione Mazzolini di Bobbio (PC), invece, comunicano via social il loro patrimonio attraverso visite guidate virtuali realizzate dai lavoratori del museo (#StorieDalMuseoChiuso), giochi sulla conoscenza del patrimonio (#GiochiDArte) e storie di raffigurazioni iconografiche di santi con gioco finale per i bambini (#QuantiSanti).

Il Museo Geologico di Castell’Arquato (https://www.museogeologico.it/il-museo) offre la visita virtuale alla sala “Il golfo delle Balene”, dedicata ai cetacei che popolavano il golfo pliocenico, ricca di reperti emersi sui calanchi delle valli dell’Arda, del Chiavenna e dell’Ongina dalla fine del Settecento.

Google Arts and Culture permette di visitare i Musei Civici di Reggio Emilia e quelli di Palazzo Farnese a Piacenza.

Anche la Collezione Maramotti di Reggio Emilia (http://www.collezionemaramotti.org/it) è visitabile in modalità virtuale.

Festival Verdi Immersive 360° (https://www.teatroregioparma.it/spettacolo/festival-verdi-immersive-360/) propone immagini panoramiche registrate in audio e  video a 360 dall’Università di Parma dentro il Teatro Regio di Parma. Fino al 10 aprile 2020, lo stesso Teatro Regio di Parma offre il Festival Verdi Home Streaming, con la messa in onda di video inediti dei concerti delle passate stagioni.

GiraReggio è una mappa online che propone la visita virtuale del centro storico della città di Reggio Emilia, con diversi itinerari tematici. Livello 9 è un museo virtuale dei luoghi del ‘900 di Reggio Emilia: la collezione contiene foto e approfondimenti su tematiche quali Diritti, Prima Guerra Mondiale, Amicizia Reggio-Africa e Reggiana Calcio. Sempre a Reggio Emilia, Reggiane Urban Gallery è una galleria virtuale (con fotografie sferiche) che consente di scoprire le opere di street art e writing custodite nel complesso industriale delle ex-Officine Reggiane.