A Torino il più grande raduno di Babbi Natale d'Italia

A sorpresa, il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, si è arrampicato sull'ospedale infantile Regina Margherita vestito da Santa Claus

A Torino il Raduno di Babbi Natale più grande d'Italia

Migliaia di persone, con indosso vestiti rossi e barbe bianche, si sono date appuntamento per le strade di Torino, in occasione del “Raduno dei Babbi Natale” più grande d’Italia.

La pioggia non ha fermato la grande giornata di solidarietà organizzata, per il decimo anno consecutivo, da Forma Onlus, la Fondazione Ospedale Infantile Regina Margherita, che ha invitato i cittadini a diventare protagonisti di un’importante iniziativa a scopo benefico.

Il Raduno dei Babbi Natale servirà, infatti, a finanziare la ristrutturazione del reparto di Nefrologia, Gastroenterologia e Trapianti del polo pediatrico torinese, specializzato nella prevenzione, diagnosi e cura delle varie malattie dell’età infantile.

Alla splendida iniziativa solidale, che ha avuto luogo domenica 1 dicembre, hanno partecipato anche il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e il direttore generale della Città della Salute, Silvio Falco, che si sono arrampicati, a sorpresa, sull’ospedale vestiti entrambi da Babbo Natale.

Impegnata, invece, a monitorare le operazioni di disinnesco dell’ordigno bellico della Seconda Guerra Mondiale trovato in via Nizza, la sindaca Chiara Appendino ha fatto pervenire un messaggio di ringraziamento agli organizzatori della manifestazione, definendola un simbolo di gioia e solidarietà.

Nonostante la pioggia e i disagi dovuti alle operazioni di messa in sicurezza della zona rossa in cui è stato ritrovata la bomba, che copriva gran parte dello storico quartiere di San Salvario, la grande festa organizzata per supportare l’Ospedale Infantile Regina Margherita è andata avanti, dispensando sorrisi e investendo tutta la città di Torino di spirito natalizio.

La camminata di 2,5 km è partita da piazzale di Lingotto Fiere, dove erano state accolte le persone evacuate per il disinnesco dell’ordigno, per poi proseguire fino a Piazza Polonia, punto di arrivo, davanti all’Ospedale Infantile Regina Margherita.

Il Raduno dei Babbi Natale si è svolto anche in bicicletta, con partenza da Lagrange 3, di fronte al negozio Eataly, e in motocicletta con partenza dal MoVi Mobility Village Spa, il primo grande villaggio interamente dedicato alla mobilità situato a Beinasco, alle porte di Torino.

La Fondazione dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, Forma Onlus, è nata nel 2005 dalla volontà di un gruppo di famiglie di aiutare il polo pediatrico di rilievo nazionale ad alta specializzazione, coinvolgendo gli amici e i cittadini per renderlo più a misura di bambino.

La ristrutturazione del reparto di Nefrologia, Gastroenterologia e Trapianti che sarà realizzata con i fondi del “Raduno dei Babbi Natale 2019” è l’obiettivo più importante mai prefissato dalla Fondazione. Il reparto è, infatti, l’unica struttura di riferimento per la regione Piemonte e Valle d’Aosta per la diagnosi e cura delle malattie renali in età pediatrica.