Torino punta a diventare la Capitale Italiana dei Droni

Al via l'iniziativa SkyGate che farà di Torino la Capitale italiana dei Droni e il centro pulsante del settore legato alla mobilità verticale

Torino Capitale Droni

La città di Torino si prepara a diventare la Capitale Italiana dei Droni: un acceleratore dedicato all’innovazione tecnologica dell’Urban Air Mobility sarà il catalizzatore per tutte le imprese del settore che comprende anche la logistica e le infrastrutture di trasporto e la guida autonoma.

A rendere Torino la prima città italiana, e tra le poche al mondo, in grado di offrire un ecosistema completo di servizi per la mobilità verticale è SkyGate, iniziativa promossa dalla holding Always e da DigiSky.

SkyGate Torino al centro della mobilità verticale

L’iniziativa SkyGate prevede la realizzazione di un acceleratore dedicato all’innovazione tecnologica nel settore UAM, ovvero Urban Air Mobility. In programma c’è la realizzazione e l’apertura del primo vertiporto per veicoli a decollo e atterraggio verticale in Italia.

Si tratta di un progetto ambizioso che ha portato la holding Always ad avvalersi di importanti partner e investitori. Il progetto è già partito: è stata avviata la selezione delle startup che potranno essere accelerate da SkyGate. Diverse aziende aeronautiche, inoltre, hanno manifestato il loro interesse nel valutare le tecnologia insediate nel laboratorio sperimentale del capoluogo del Piemonte.

La sfida di SkyGate è quella di rendere Torino uno dei primi poli internazionali di ricerca e sviluppo per la mobilità verticale del terzo millennio. L’obiettivo è offrire servizi di accelerazione d’impresa per startup e scale-up, favorendo sinergie tra l’industria e il mondo della ricerca accademica.

SkyGate sarà il catalizzatore di tutte le realtà imprenditoriali che gravitano intorno al mondo della mobilità aerea verticale e si occupano di settori complementari. Tra questi c’è la guida autonoma già sperimentata attraverso un bus elettrico a Torino e protagonista della prima smart road d’Italia realizzata tra Longarone e Cortina d’Ampezzo.

I Droni sono destinati a cambiare il modo di muoversi in città: la mobilità urbana verticale diventerà una valida alternativa sostenibile al trasporto tradizionali, con un impatto significativo sulla decongestione del traffico automobilistico e di conseguenza sull’inquinamento.

Secondo le previsioni, entro il 2035, in tutto il mondo, voleranno più di 35.000 veicoli elettrici a decollo e atterraggio verticale, oltre a centinaia di migliaia di Droni. Numeri che consentiranno al mercato della mobilità urbana di raggiungere la quota di 70 miliardi di euro. Torino è pronta a proiettarsi verso il futuro, diventando la Capitale italiana dei Droni.