The Best Chef Awards 2019: 12 italiani tra i migliori 100 cuochi

La classifica dei cento migliori cuochi al mondo selezionati proprio dagli stessi chef: dodici italiani in graduatoria

Chef

Dodici chef italiani sono tra i migliori cento cuochi al mondo: a stabilirlo è “The Best Chef Awards 2019“, la classifica social che premia i cuochi provenienti da ogni continente.

La graduatoria viene stilata in base ai nomi selezionati dagli stessi chef, chiamati a votare per i propri colleghi. Ogni cuoco ha manifestato la propria preferenza con 10 voti a disposizione. In seguito, l’ultima parte della votazione ha coinvolto direttamente la Rete, con gli appassionati che hanno votato direttamente i propri chef preferiti, determinando i piazzamenti dalla centesima alla prima posizione. Al voto sul web è seguita la cerimonia di premiazione andata in scena a Barcellona.

Sono dodici gli chef italiani nella classifica dei migliori cento al mondo. Il primo della top 110 è Massimo Bottura, che si è classificato in tredicesima posizione. Segue Niko Romito alla ventesima e Enrico Crippo due gradini più in basso. Ventottesima piazza per Norbert Niederkofler, quarantunesima per Massimiliano Alajmo e quarantacinquesima per Davide Oldani.

Uscendo dai primi cinquanta posti, troviamo poi Christian Puglisi sessantottesimo, Mauro Uliassi settantesimo, Antonio Guida settantanovesimo, Andrea Aprea ottantaduesimo e Floriano Pellegrino alla posizione numero 97. Chiude Enrico Bartolini con l’ultimo piazzamento disponibile, il centesimo posto.

Secondo la classifica “The Best Chef Awards 2019”, il miglior cuoco dell’anno è lo svedese Bjorn Frantzen, seguito da due spagnoli, Joan Roca e David Munoz, che precedono l’americano Grant Achazt e Disfrutar. Settima posizione per il francese Mauro Colagreco, dietro a Virgilio Martinez e davanti a René Redzepi. Vladimir Mukhin e Jonnie Boer chiudono la top ten.

A seguire Dominique Crenn, Yannick Allenò, Massimo Bottura (primo tra gli italiani), Seiji Yamamoto, Alain Passard, Albert Adrià, Eneko Atxa, Heston Blumenthal, Andreass Caminada e Niko Romito.

Nella classifica riservata alle donne, vince Dominique Crenn, davanti ad Anne Sophie-Pic, Clare Smith, Ana Ros, Elena Arzak, Emma Bengtsson, Adeline Grattard, Pia Leon e Daniela Soto-Innes. A Pia Leon va il riconoscimento di Chef Rising Star, mentre il cuoco più votato dai colleghi è stato Grant Achazt.

I “Best Chef Awards“, giunti alla loro terza edizione, sono nati da un’idea da Cristian Gadau, sardo classe 1976 che ha iniziato il progetto insieme a Slusarczyk. I due hanno dato vita a una piattaforma nata sui social network, arrivando a creare una classifica internazionale e una kermesse annuale capace di eleggere i migliori chef al mondo.