Il Tè Bianco del Verbano è il migliore al mondo

Ad aggiudicarsi il titolo di miglior tè bianco al mondo è il Tè Bianco del Verbano premiato a Parigi durante concorso internazionale Teas of the World

Il Tè Bianco del Verbano è il migliore del mondo

Durante la terza edizione del concorso internazionale Tè del mondo organizzato a Parigi dall’Agenzia per la Valorizzazione dei Prodotti Agricoli e Trionfare nella sezione dei tè bianchi è stato l’italianissimo Tè Bianco del Verbano a posizionarsi sul podio. A convincere la severa giuria è stata l’altissima qualità del prodotto raccolto a mano e lavorato artigianalmente secondo la tradizione cinese del tè bianco Bai Mu Dan.

Perché il Tè Bianco del Verbano è il migliore al mondo

La terza edizione del concorso ha coinvolto aziende specializzate nella produzione di tè provenienti da tutto il mondo. L’Italia ha saputo tenere testa a Paesi con una grande storicità nel settore come Cina, Vietnam, Thailandia, Giappone, India e Indonesia.

La gara ha visto le aziende sfidarsi in sei diverse categorie: tè verdi, tè bianchi, tè gialli, wulong, tè neri e fermentati. A rappresentare in gara l’Italia è stato l’illustre esperto Marco Bertona, tea tester professionista, che ha conquistato la giuria con il Tè Bianco del Verbano.

Si tratta del primo tè italiano commercializzato ed è stato prodotto in edizione limitata in occasione della prima Giornata Mondiale del Tè. Dopo il titolo di miglior prosecco al mondo guadagnato da Follador e del miglior vino rosso al mondo conquistato da Fieramonte Allegrini il made in Italy ha conquistato anche il settore dei tè.

Alla scoperta del Tè Bianco del Verbano

Il Tè Bianco del Verbano, con questo importante titolo conquistato, apre le porte alla crescita del settore dei tè made in Italy. Nonostante questa bevanda sia profondamente legata all’Oriente nella provincia di Verbania c’è chi fa una scommessa sulla produzione italiana iniziando la sperimentazione della produzione di un tè 100% italiano, organico e a chilometro zero.

Un imprenditore lungimirante ha voluto scommettere su qualcosa di estremamente innovativo scegliendo come terreno per la coltivazione di 24.000 piantine il parco nazionale della Val Grande, poco distante dalla sponda piemontese del Lago Maggiore.

Sono stati necessari tre anni di attesa e di cura per il primo raccolto avvenuto a maggio del 2019. Il successo di questo prodotto made in Italy non si cela solo dentro i germogli teneri ma anche nel lungo e attento processo di lavorazione successivo alla raccolta. Il Tè Bianco del Verbano con i suoi successi ha aperto la strada al tè italiano nel mondo.