La stazione Porta Genova diventa un'azienda agricola: in arrivo colitvazioni, fiori e laboratori

Il progetto "Agroscalo 2020" rivoluzionerà lo scalo ferroviario di Porta Genova con un'impronta green

Agro scalo porto genova campo fiorito stazione

Lo scalo ferroviario di Porta Genova si rinnova e lo fa con un’impronta proiettata verso il verde. L’agroscalo 2020 sarà un campo coltivato, un’oasi verde nel cuore di Milano con germogli, fiori e ortaggi, uno spazio dove ci sarà anche una serra panoramica, aree dedicate allo svago per i più piccoli e padiglioni di legno.

Il piano è stato sottoposto dalla società Future Fond che nel giro di pochi mesi, agli inizi dell’autunno 2018, consegnerà all’amministrazione la versione definitiva e completa del progetto realizzato dallo studio di architettura Andrea Caputo e dell’architetto Salvatore Porcaro.

L’idea alla base dell’agroscalo è quella di sviluppare un modello di economia circolare dove città e campagna non rappresentano due mondi completamente staccati l’uno dall’altro, ma piuttosto una fusione virtuosa. Una vera e propria rivoluzione per una città dove il verde di certo in passato non era la principale caratteristica del capoluogo lombardo. Ora le cose stanno cambiando e si punta a  ridurre l’impatto sull’ambiente e iniziare a imboccare uno stile di vita più sostenibile.

Ed è per questo che il progetto prevede che l’area ferroviaria possa ospitare un’attività agricola completa che comprenda coltivazione, lavorazione ma anche vendita dei prodotti cresciuti lì dove un tempo non si sarebbe mai immaginato un epilogo così felice per un’area così lontana dall’idea di coltivazione.

Presso l’agroscalo 2020 ci saranno laboratori di coltivazione, lavorazione e vendita di una miriade di specie di erbe, germogli, fiori e ortaggi. Gli spazi, inoltre, accoglieranno un mercato settimanale, delle fiere, ma anche incontri pubblici e laboratori didattici.

Lo stesso iter di riqualificazione è stato iniziato anche per altri numerosi scali ferroviari ormai dismessi che costellano il perimetro urbano di Milano, lavori di riqualificazione che comprendono anche quello di Porta Romana e di via Farini che in un prossimo futuro saranno messi a disposizione dei cittadini.

I progetti elaborati intendono trasformare questi luoghi in centri sportivi, culturali e ritrovi per famiglie, per l’area di san Cristoforo è in previsione la realizzazione di un’oasi naturalistica. Progetti che puntano a cambiare radicalmente l’aspetto di Milano e dare sempre più benessere alla popolazione.

 

Pubblica un commento