“Adotta una capra”, crowdfunding dei giovani contro lo spopolamento in Cilento

Iniziativa volta a promuovere l’attività agricola e la pastorizia al fine di incentivare la nascita di nuove possibilità di insediamento lavorativo.

capraL’iniziativa di un gruppo di giovani cilentani, che hanno lanciato il crowdfunding “Adotta una capra”, è una delle proposte più interessanti volte al tentativo di spingere altri giovani a rimanere nel Sud. Con questa iniziativa i ragazzi dell’associazione Giovani Speranze desiderano coniugare le tradizioni del territorio cilentano all’innovazione dei social, ma soprattutto vogliono promuovere l’attività agricola e la pastorizia al fine di incentivare la nascita di nuove possibilità di insediamenti lavorativi per giovani in condizioni di disagio.

Scopo dell’iniziativa è quindi la cura, la conservazione e la valorizzazione della capra, di razze italiane ed autoctone cilentane, ma anche di promuovere i prodotti tipici derivanti dalla lavorazione del latte. La capra, che nei secoli ha segnato la cultura contadina cilentana, per le famiglie rappresenta una vera e propria fonte di sostentamento. Quindi, per incentivare l’allevamento di questa specie animale, esattamente come avviene per le adozioni a distanza di bambini, i ragazzi di Giovani Speranze hanno deciso di lanciare il crowdfunding “Adotta una capra”: chi aderisce riceverà le foto della capretta adottata e ben sei chili del pregiato formaggio ottenuto dal suo latte. L’adozione dura un anno e il donatore può scegliere il nome da dare alla capra.

La volontà e la passione di questi ragazzi per il proprio territorio dimostra ancora una volta come sia indispensabile per i giovani poter sfruttare le risorse per ricavarne una nuova economia, ma spesso ciò è impedito e chi riesce ad emergere e a raggiungere dei risultati merita di essere apprezzato.

Pubblica un commento