A Roma un nuovo murale mangia lo smog e celebra l'amore LGBTQ+

Sulle pareti di una scuola di Roma è spuntato un nuovo murale "mangia-smog" che vuole essere un inno all'amore, ai diritti LGBTQ+ e all'ambiente

A Roma un nuovo murale “mangia” lo smog e celebra l’amore e i diritti LGBTQ+. L’opera si chiama Outside In ed è la prima nel suo genere a essere realizzata nella Capitale, tra le città protagoniste delle Best Practices ambientali.

Il grande dipinto di circa 250 mq che ritrae una donna e un uomo avvolti in un solo drappo è stato realizzato con vernice mangia-smog e da oggi colora una parete dell’Istituto Tecnico Armellini in Via Tessalonica 47, nel quartiere San Paolo.

Creato dalla street artist olandese JDL, il monumentale murale è dedicato ad Andrea Berardicurti, La Karl Du Pigné, icona del mondo LGBTQ+, drag queen, attivista appassionata e instancabile del Circolo Mario Mieli, come si legge nella targa apposta sull’opera.

Un murale green a Roma LGBTQ+: il progetto

Il murale green che racchiude un forte messaggio d’amore e libertà è nato dalla collaborazione tra Italia, Stati Uniti e Olanda. Il progetto è a cura di Yourban 2030, in collaborazione con il Circolo Mario Mieli, con il patrocinio del Municipio VIII di Roma.

L’immagine è frutto dei racconti delle coppie del movimento LGBTQ+ raccolti dalla street artist olandese JDL che ha voluto rappresentare i loro sentimenti disegnando un uomo e una donna che si sovrappongono e si riflettono allo specchio, in un incontro d’amore dove uno è l’altra e l’altra è l’uno.

L’inaugurazione del grande murale è stata lanciata con una diretta sugli account Instagram e Facebook di Yourban2030. Veronica De Angelis, fondatrice dell’associazione non-profit, ha commentato sui social: “Un murales che contribuirà a rendere un angolo di Roma più Green e non solo, un muro per tutti, un muro di tutti, perché nessun muro si abbatte da solo. Outside In vuole essere un inno alla libertà, all’amore, al rispetto di se stessi e del prossimo”.

Yourban2030 e i murales green di Roma

Yourban2030 è un’associazione non-profit italiana fondata dalla giovane imprenditrice romana Veronica De Angelis, in collaborazione con la vice presidente e project manager Maura Crudeli e con un team di professionisti esperti in tematiche ambientali, sociali e culturali.

L’associazione si ispira ai 17 obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU, dando vita a progetti artistici incentrati sulle tematiche ambientali.

Outside In è la seconda opera ad essere realizzata da uno street artist a Roma con vernice ecologica, dopo Hunting Pollution di Iena Cruz, il murale green più grande d’Europa inaugurato nel quartiere Ostiense nel 2018.

Nelle scorse settimane, Roma è stata abbellita anche da numerosi murales dedicati a Gigi Proietti.