Scoperta a Roma: dagli scavi spunta un raro cippo imperiale

Un nuovo tesoro archeologico è stato scoperto a Roma: dagli scavi effettuati in piazza Augusto Imperatore è spuntato un raro cippo imperiale

Un raro cippo pomeriale di travertino, ritrovato ancora infisso nel terreno, è il tesoro archeologico riportato alla luce in occasione degli scavi per la realizzazione del progetto di riqualificazione di piazza Augusto Imperatore a Roma (progetto vincitore del Concorso internazionale del 2006 e presentato dal gruppo coordinato dall’architetto Francesco Cellini).

Il pomerio era il confine sacro e inviolabile di Roma e questo cippo pomeriale è un’importante testimonianza della storia e, in particolare, dello sviluppo e ampliamento dell’Urbe.

Cosa sappiamo sul cippo imperiale scoperto a Roma

Il cippo imperiale scoperto a Roma, grazie all’iscrizione, può essere ricondotto con assoluta certezza all’imperatore Claudio. Fa riferimento, dunque, all’ampliamento del pomerio effettuato dallo stesso Claudio nel 49 d.C., che stabilì il nuovo “limite” (sacro, civile e militare) della città.

Il cippo imperiale, grande 193 centimetri per 74,5 centimetri per 54 centimetri, è stato rinvenuto in occasione di un approfondimento per la messa in opera del nuovo sistema fognario di piazza Augusto Imperatore. Adesso è possibile ammirare il nuovo tesoro archeologico capitolino nella Sala Paladino del Museo dell’Ara Pacis, dove si può trovare il calco della statua dell’imperatore Claudio. Questa decisione è stata presa per assicurare la conservazione e per consentire la fruizione da parte del pubblico in attesa della sua collocazione definitiva negli spazi museali del Mausoleo di Augusto.

Cippo imperiale scoperto a Roma: le parole di Virginia Raggi

Sulla sua pagina ‘Facebook’ ufficiale, la sindaca di Roma Virginia Raggi ha commentato così la nuova scoperta fatta nella Capitale: “Roma non smette mai di stupire. La nostra città ci ha regalato un altro inestimabile tesoro: un cippo pomeriale rinvenuto durante i lavori di piazza Augusto Imperatore. È una scoperta importantissima che ci permette di conoscere meglio il nostro passato. Un reperto che testimonia la storia e l’ampliamento della città dell’antica Roma. Da oggi questa magnifico tesoro si può ammirare nella Sala Paladino del Museo dell’Ara Pacis, in attesa di collocarlo definitivamente negli spazi museali del Mausoleo di Augusto”.

Il post della prima cittadina di Roma sul ritrovamento del cippo imperiale in piazza Augusto Imperatore si conclude in questo modo: “Una bellissima scoperta, un vero e proprio tuffo nel passato“.