Roma e i suoi quartieri: i luoghi più suggestivi della Capitale

La guida completa ai quartieri, ai rioni e ai municipi di Roma: dal centro storico, riconosciuto Patrimonio dell'Umanità agli angoli più "nascosti"

La città di Roma è una meraviglia tutta da scoprire, tra monumenti storici, tesori artistici e bellezze naturali. Ogni angolo della Capitale, dal suo centro storico alla periferia più remota, sa regalare scorci suggestivi in grado di lasciare cittadini e turisti a bocca aperta.

Per scoprirli tutti (o quasi), è necessario però conoscere meglio i quartieri di Roma. Ecco la guida completa.

La città di Roma tra municipi, rioni e quartieri

Dal punto di vista amministrativo, la città di Roma è suddivisa in 15 municipi, ciascuno diretto da un presidente, coadiuvato da una giunta e un consiglio.

I rioni, invece, rappresentano il primo livello di suddivisione toponomastica del Comune di Roma. Sono in tutto 22 e stanno a indicare l’area del centro storico. Il rione Prati, cioè il rione XXII, è l’unico che si trova fuori dalla cinta muraria della Capitale, costituita dalle mura aureliane, dalle mura gianicolensi e dalle mura leonine.

Il secondo livello di suddivisione toponomastica del Comune di Roma è rappresentato dai quartieri: sono le aree di nuova urbanizzazione nate dopo l’istituzione dell’ultimo rione (il già citato rione Prati) e, ad oggi, se ne contano 35.

Roma

Il Centro Storico, il museo a cielo aperto di Roma

L’analisi dei quartieri e rioni più suggestivi di Roma non può che partire dal suo Centro Storico, cioè il Municipio I, museo a cielo aperto riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Uno dei suoi centri nevralgici è Piazza del Popolo, da cui partono tre vie storiche, cioè Via di Ripetta, Via del Corso (la “strada dello shopping capitolino”, che conduce fino a Piazza Venezia e, da lì, al Colosseo) e Via del Babuino (che porta, invece, fino a Piazza di Spagna, con la sua suggestiva scalinata di Trinità dei Monti).

Tra gli altri suoi luoghi storici da non perdere, come non citare Fontana di Trevi (nella foto in basso), Piazza Navona, il Pantheon e la zona del Ghetto Ebraico (nel rione Sant’Angelo, il più piccolo tra i rioni capitolini).

Fontana di Trevi

Trastevere, il cuore di Roma

Trastevere è, con ogni probabilità, il rione più famoso di Roma, nonché il più esteso. Si trova tra il fiume Tevere, il Vaticano e il Gianicolo e, pur attraendo da sempre moltissimi turisti, rappresenta ancora oggi una delle zone dove più si respira l’autentica atmosfera capitolina, tra caratteristici sampietrini e osterie tradizionali.

La Chiesa di Santa Maria in Trastevere, nella piazza omonima, è il suo luogo più iconico. Curiosità: in questo rione, più precisamente, in via San Cosimato 7, è nato Alberto Sordi.

Trastevere

Rione Monti: la Suburra è diventata cool

Un altro rione molto famoso di Roma (nonché il primo) è rione Monti. A due passi dal Colosseo e dai Fori Imperiali, questo storico rione, un tempo (molto lontano) conosciuto come la “Suburra” e considerato uno dei luoghi più malfamati e pericolosi della Capitale, è ritenuto oggi uno dei posti più “cool” di Roma. Tra aperitivi e negozi vintage, è una tappa obbligata per gli “hipster” di tutto il mondo.

Rione Monti

Borgo, una città nella città a due passi dal Vaticano

Il rione Borgo è una piccola città nella città, considerata la vicinanza con il Vaticano. Le strade, qui, sono chiamate proprio “borghi” e non è affatto raro imbattersi in cardinali e guardie svizzere. I tre “borghi” principali sono Borgo Pio (nella foto), Borgo Angelico e Borgo Vittorio.

Borgo Pio

Prati, il rione chic della Capitale

Una delle zone più chic di Roma è Prati, il rione più “giovane” della Capitale. Situato sulla riva destra del fiume Tevere, fa parte del I Municipio e si trova in posizione molto centrale e strategica. La principale attrazione è la sua grande via dello shopping: Cola di Rienzo. Si trova nel rione Prati anche il Palazzo di Giustizia, comunemente chiamato dai romani il “Palazzaccio” (nella foto).

Palazzaccio

Testaccio, l’anima più verace di Roma

L’anima più verace e popolare di Roma si respira, probabilmente, a Testaccio. Il ventesimo rione capitolino si è sviluppato attorno al Monte dei Cocci, una collina nata dall’accumulo di milioni di anfore romane scartate e accatastate l’una sull’altra (nella foto un particolare).

Baluardo della tradizione culinaria romana, questo rione ha un’importanza anche “sportiva”, dal momento che ha ospitato il primo stadio dell’As Roma (Campo Testaccio).

Monte dei Cocci

Monteverde, dove il “vecchio” e il “nuovo” si incontrano

Monte verde, o Monteverde, è il municipio XII di Roma. A due passi dal centro storico, Monteverde si trova alle spalle del Gianicolo e, al suo interno, ospita anche Villa Doria Pamphili (in foto). Si suddivide tradizionalmente in Monteverde vecchio e Monteverde nuovo.

Villa Doria Pamphili

Ponte Milvio, tra amore e movida

Il quindicesimo municipio di Roma è Milvio. Il luogo più iconico è il Ponte omonimo, centro nevralgico della movida capitolina, che lo scrittore Federico Moccia ha reso anche uno dei luoghi più romantici della Capitale (ricordate la moda dei “lucchetti” lanciata da “Ho voglia di te”?). Ponte Milvio si trova anche a due passi dallo Stadio Olimpico, “teatro” delle partite casalinghe di Roma e Lazio.

Ponte Milvio

Eur, la parte “razionale” di Roma

L’Eur (Esposizione Universale Roma) è il municipio IX della Capitale. L’area celebre per i suoi edifici razionalisti, fu progettata negli anni Trenta del XX secolo per la costruzione della sede dell’Esposizione Universale di Roma, prevista per il 1942 ma mai realizzata a causa della Seconda Guerra Mondiale.

L’edificio più iconico è il Palazzo della Civiltà Italiana, conosciuto anche col nome di Colosseo Quadrato (nella foto), ma qui si trovano anche la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, la Nuvola di Fuksas e il Laghetto dell’Eur. Le vie dell’Eur ospitano anche il circuito dell’E-Prix di Roma.

Colosseo Quadrato

Ostiense, tra i quartieri più cool d’Europa

Ostiense, il decimo quartiere di Roma, è considerato uno dei quartieri più cool d’Europa. Dalla Basilica di San Paolo fuori le mura (con i suoi antichi mosaici e il chiostro del XIII secolo) all’iconica Piramide Cestia, sono tanti i luoghi da visitare ad Ostiense. Negli ultimi anni, però, questo quartiere è diventato celebre soprattutto per i tanti locali e per le opere di street art (in foto) che decorano i suoi palazzi e le sue strade. Del quartiere Ostiense fa parte anche Garbatella, una delle zone più suggestive della Capitale.

Ostiense

Parioli, il quartiere più esclusivo di Roma

Parioli, il secondo quartiere della Capitale, è ritenuto il quartiere della “Roma bene”. Si estende lungo la riva del fiume Tevere, vicino alla sede della Rai e a Villa Borghese. Il quartiere è abitato da volti noti della televisione e del cinema italiano e da personaggi di spicco dei mondi della politica, della cultura e dell’arte. L’area si distingue per le ville esclusive con grandi terrazze, giardini “nascosti” e super attici.

Parioli

Coppedè, un luogo da sogno a Roma

Il quartiere Coppedè non è propriamente un quartiere, ma fu chiamato così dall’architetto che lo ha progettato e da cui prende il nome: Gino Coppedè. Si trova, in realtà, nel quartiere Trieste, tra la Salaria e la Nomentana. Questo complesso di edifici rappresenta un fantastico mix di stili, tra Liberty, Art Decò, arte greca, gotica, barocca e medievale.

Coppedè

Pigneto, la “Brooklyn” di Roma

Anche il Pigneto non è formalmente un quartiere, sebbene si tratti di un’area urbana (collocata nel Municipio V) che, specialmente negli ultimi anni, è divenuta molto popolare (è ritenuta la “Brooklyn di Roma”). Da borgata povera, il Pigneto è diventato infatti il centro nevralgico della scena alternativa romana, tra mercatini vintage, street art (in foto), ristoranti e locali.

Pigneto

Tutti i municipi, i rioni e i quartieri di Roma

I municipi di Roma sono complessivamente 15. Nello specifico, sono: I Centro Storico, II Parioli/Nomentano, III Monte Sacro, IV Tiburtino, V Prenestino/Centocelle, VI Roma delle Torri, VII Appio-Latino/Tuscolana/Cinecittà, VIII Appia Antica, IX Eur, XI Arvalia/Portuense, XII Monte Verde, XIII Aurelio, XIV Monte Mario e XV Milvio.

Questo, invece, è l’elenco completo dei 22 rioni di Roma: Rione I Monti, Rione II Trevi, Rione III Colonna, Rione IV Campo Marzio, Rione V Ponte, Rione VI Parione, Rione VII Regola, Rione VIII Sant’Eustachio, Rione IX Pigna, Rione X Campitelli, Rione XI Sant’Angelo, Rione XII Ripa, Rione XIII Trastevere, Rione XIV Borgo, Rione XV Esquilino, Rione XVI Ludovisi, Rione XVII Sallustiano, Rione XVIII Castro Pretorio, Rione XIX Celio, Rione XX Testaccio, Rione XXI San Saba e Rione XXII Prati.

Sono 35, ad oggi, i quartieri di Roma. La lista completa: Quartiere I Flaminio, Q. II Parioli, Q. III Pinciano, Q. IV Salario, Q. V Nomentano, Q. VI Tiburtino, Q. VII Prenestino-Labicano, Q. VIII Tuscolano, Q. IX Appio-Latino, Q. X Ostiense, Q. XI Portuense, Q. XII Gianicolense, Q. XIII Aurelio, Q. XIV Trionfale, Q. XV Della Vittoria, Q. XVI Monte Sacro, Q. XVII Trieste, Q. XVIII Tor di Quinto, Q. XIX Prenestino-Centocelle, Q. XX Ardeatino, Q. XXI Pietralata, Q. XXII Collatino, Q. XXIII Alessandrino, Q. XXIV Don Bosco, Q. XXV Appio Claudio, Q. XXVI Appio-Pignatelli, Q. XXVII Primavalle, Q. XXVIII Monte Sacro Alto, Q. XXIX Ponte Mammolo, Q. XXX San Basilio, Q. XXXI Giuliano-Dalmata, Q. XXXII Europa, Q. XXXIII Lido di Ostia Ponente, Q. XXXIV Lido di Ostia Levante e Q. XXXV Lido di Castel Fusano.

Mappa Roma