Riapertura della Scala: l'annuncio del sindaco di Milano Sala

Il sindaco di Milano Beppe Sala ha fornito un aggiornamento sulla riapertura del Teatro La Scala dopo il lockdown dovuto all'emergenza Coronavirus

Riapertura della Scala: l'annuncio del sindaco di Milano Sala

Emergono nuovi dettagli sulla possibile riapertura del Teatro della Scala di Milano dopo il lockdown dovuto all’emergenza Coronavirus che ha colpito l’Italia e il resto del mondo: il teatro milanese potrebbe ripartire all’aperto.

Il sindaco di Milano Beppe Sala, al termine della seduta del consiglio d’amministrazione da cui è emersa l’idea di un appuntamento anche all’aperto, un’ipotesi condivisa dal presidente e dai consiglieri, ha spiegato che l’intenzione non è quella di riaprire con la prima della Scala prevista il prossimo 7 dicembre. Questa volontà è stata ribadita dal primo cittadino meneghino al sovrintendente.

L’idea iniziale del sovrintendente prevedeva l’esecuzione della messa da Requiem nel Duomo di Milano, riaperto ai turisti il 29 maggio, per onorare le vittime del Coronavirus e, poi, della Nona di Beethoven al Piermarini. Attualmente si stanno analizzando le nuove normative con l’obiettivo di capire esattamente cosa è possibile fare e che capienza potrà avere il teatro alla luce delle indicazioni del governo.

Al momento, sembra tramontata l’ipotesi di svolgere un evento all’arena, che è in restauro. Allo stato attuale, l’unica certezza riguarda la “sorpresa” della Filarmonica della Scala prevista all’interno della stagione Sforzesca, con una serie di concerti nei cortili in sostituzione del tradizionale concerto gratuito in piazza Duomo di inizio giugno, che quest’anno non si è tenuto.

In merito alla sospensione degli spettacoli al Teatro La Scala di Milano, sul sito ufficiale si legge: “In ottemperanza ai provvedimenti di contenimento del contagio da Covid-19, il Teatro alla Scala ha sospeso le rappresentazioni e l’attività artistica fino al 16 luglio 2020 compreso. Tutti gli spettatori in possesso di abbonamenti e biglietti per gli spettacoli cancellati riceveranno via e-mail le informazioni sull’attuazione delle possibili modalità di rimborso anche alla luce delle vigenti disposizioni normative. Appena disponibili, le informazioni sul calendario degli spettacoli riprogrammati saranno inviate per email a tutti i possessori di biglietto o abbonamento e pubblicate sul sito e sui social media del Teatro. La Biglietteria del Teatro di Largo Ghiringhelli rimane al momento chiusa. Per informazioni è possibile scrivere all’indirizzo email lascalarisponde@fondazionelascala.it. Maggiori informazioni per i possessori di biglietti e abbonamenti a questo link. La Fondazione Teatro alla Scala desidera ringraziare tutto il pubblico per il supporto dimostrato”.

In attesa della ripartenza ufficiale del Teatro La Scala, intanto, su Google Arts & Culture è possibile passeggiare con Street View in oltre 20.000 mq scoprendo il Teatro, il backstage, i laboratori e le oltre 259.000 immagini digitalizzate dall’archivio.