Questo sito contribuisce all’audience di

Virgilio InItalia

Project Spyder, il mega yacht made in Italy conquista gli USA

The Italian Sea Group ha annunciato la vendita di un nuovo mega yacht, chiamato Admiral 88 metri Project Spyder, negli Stati Uniti d'America

Project Spyder

Un nuovo gioiello italiano ha conquistato gli USA. Martedì 7 marzo 2023, The Italian Sea Group ha annunciato la vendita di un nuovo mega yacht, chiamato Admiral 88 metri “Project Spyder”, in collaborazione con l’archistar internazionale Espen Oeino International. Lo yacht è stato venduto proprio negli Stati Uniti d’America.

L’annuncio di Giovanni Costantino di The Italian Sea Group

Giovanni Costantino, Founder & CEO di The Italian Sea Group, ha commentato così la notizia in una nota diffusa dall’operatore globale della nautica di lusso: “Il progetto di questo nuovo mega yacht conferma il successo sul mercato americano di Admiral, che vanta la sua terza vendita negli Stati Uniti d’America in meno di un anno. The Italian Sea Group conferma l’espansione della propria linea di prodotto grazie alla collaborazione con rinomate firme internazionali del mondo della nautica come Espen Oeino International e FM Architettura”.

Il commento di Kitson Yachts sulla vendita di Project Spyder

A finalizzare la vendita per conto dell’Armatore è stata la società di brokeraggio statunitense Kitson Yachts, che seguirà il Project Spyder fino alla sua consegna, che è prevista per il 2027.

Le parole di Brandon Kummer e Michael Tabor, cofondatori della società Kitson Yacht: “Questa è stata, ancora una volta, un’esperienza magnifica per un Armatore perspicace. La sua attenzione ai dettagli e la costante ricerca della perfezione hanno dato vita a un perfetto connubio con The Italian Sea Group. Kitson Yachts ha formato un team stellare con Espen Oeino e FM Architettura, che hanno collaborato alla realizzazione degli esterni e degli interni del
mega yacht. Vorremmo ringraziare Richard Hein di A Group per aver portato la sua impareggiabile esperienza e il suo background nordico. Infine un ringraziamento speciale a Giuseppe Taranto di The Italian Sea Group che si è fortemente dedicato a questo progetto negli ultimi 12 mesi”.

Le caratteristiche speciali del mega yacht Project Spyder

Lo studio monegasco Espen Oeino International ha interpretato i desideri dell’armatore, progettando ampi spazi di comfort e vivibilità. Lo studio di design e architettura ha spiegato: “Siamo entusiasti di far parte di questo appassionante progetto che confermerà il posizionamento di Admiral e The Italian Sea Group al vertice dei cantieri navali italiani”.

Il nuovo yacht made in Italy, dalle linee eleganti e moderne, si sviluppa su 5 ponti, per una lunghezza di 88 metri e 13,8 di larghezza. L’imbarcazione presenta alcune caratteristiche peculiari, a partire dai 100 m2 di beach club con 4 portelloni apribili a uso terrazza, beauty massage room, bar e spa. Sul ponte principale, inoltre, sarà presente una piscina di 10,3 metri per 3,5 metri, comprensiva di 3 skylight sovrastanti il beach club.

Project Spyder prevede anche 9 cabine ospiti con master cabin a tutto baglio e con terrazzino privato, oltre a 2 tenders da 8,5m e 10m assieme a una generosa selezione di water toys ospitati all’interno del garage. A prua è previsto un pickeball court, che sarà convertibile in campo da basket e in helipad all’occorrenza. Il sundeck consiste in una vera e propria area benessere con palestra, jacuzzi e ampi spazi dedicati al relax.

Il design degli interni, a cura dello studio di design FM Architettura, è caratterizzato da ampi spazi luminosi grazie a grandi vetrature e porte scorrevoli.

Francesca Muzio, co-founder di FM Architettura, ha commentato: “L’intero team FM è estremamente emozionato di lavorare a questo grande progetto e di far parte di un’eccezionale combinazione di professionisti. L’armatore e la sua famiglia sono una grande fonte di ispirazione e di sostegno, che spingerà l’intero team e The Italian Sea Group a creare uno yacht eccezionale. Grandi stimoli,
grandi yacht, grandi partner: non vediamo l’ora di vedere lo yacht in navigazione!”.

il mega yacht Project Spyder, in linea con la strategia di The Italian Sea Group votata sempre più orientata alla sostenibilità, sarà dotato di un innovativo sistema di propulsione “diesel-elettrico” con due Azimuth veth Thruster da 1980 Kw, così da garantire la massima versatilità in manovra e il massimo confort a bordo grazie ai bassissimi i livelli di rumorosità e vibrazione.

Si ringrazia The Italian Sea Group per l’immagine.