Le Procuratie Vecchie di Venezia hanno conquistato anche la Cnn

A Venezia, dopo un lungo restauro, sono state riaperte al pubblico le Procuratie Vecchie: boom di prenotazioni e la notizia finisce sulla Cnn

Venezia, Procuratie Vecchie riaperte al pubblico

La riapertura dopo 500 anni delle Procuratie Vecchie in piazza San Marco a Venezia ha fatto il giro del mondo, conquistando anche la ‘Cnn’, che ha dedicato alla notizia un dettagliato approfondimento.

Del resto, l’evento ha scatenato l’attenzione di moltissime persone. nel giro di poche ore sono state registrate oltre 2.000 prenotazioni per il progetto firmato dallo studio David Chipperfield Architects Milano.

Riaprono le Procuratie Vecchie a Venezia: boom di prenotazioni

Dopo un lungo periodo di restauro, le Procuratie Vecchie sono state aperte al pubblico per la prima volta in 500 anni di storia. Il progetto, ambizioso e prestigioso, crea una nuova permeabilità della piazza veneziana, offrendo un nuovo modo di viaggiare, vivere e sperimentare l’area marciana e tutte le sue attrazioni.

La cerimonia di inaugurazione delle Procuratie Vecchie a Venezia è andata in scena venerdì 8 aprile 2022, una data storica per la Serenissima. Nei giorni a seguire, i visitatori hanno avuto la possibilità di accedervi in maniera del tutto gratuita, esibendo solamente un documento di identità.

L’obiettivo del progetto firmato da David Chipperfield è quello di rendere fruibile alla comunità uno degli edifici più iconici di una delle piazze più famose e visitate dai turisti di tutto il mondo, Piazza Venezia. Per i veneziani l’ingresso alle Procuratie Vecchie sarà gratuito fino al 31 agosto. A partire dal 13 aprile sono accessibili a tutti.

Dal 1832 le Procuratie Vecchie di Venezia sono la sede delle Assicurazioni Generali, società inserita nella classifica delle migliori aziende dove fare carriera in Italia secondo LinkedIn: il terzo piano sarà dedicato interamente a The Human Safety Net, la Fondazione che mira a liberare il potenziale delle persone che vivono in stato di vulnerabilità, come famiglia con bambini da 0 a 6 anni e rifugiati desiderosi di sviluppare la propria attività imprenditoriale nei Paesi di accoglienza.

Venezia, il restauro per la riapertura delle Procuratie Vecchie

Le Procuratie sono edifici imponenti che sorgono nel Sestiere di San Marco e avvolgono su tre lati Piazza San Marco, presente all’interno della classifica dedicata ai quindici migliori luoghi per farsi un selfie in Italia: il suo nome deriva dal fatto che vi alloggiavano i procuratori della Serenissima. Le Procuratie Vecchie si trovano a Nord, l’Ala Napoleonica a ovest mentre le Procuratie Nuove sono situate a sud.

In totale le Procuratie Vecchie si estendono per 152 metri, dalla Torre dell’Orologio fino all’Ala Napoleonica, con un portico di 50 arcate a cui corrispondono 100 finestre. La maggior parte delle Procuratie Vecchie ospita la sede delle Assicurazioni Generali che a giugno del 2019 ha annunciato l’avvio dei lavori di restauro e recupero per farne la sede operativa dell’associazione Human Safey Net, istituita per supportare le comunità più vulnerabili nei Paesi dove il Gruppo è presente.

L’imponente progetto è stato affidato allo studio David Chipperfield Architects Milano: approvati nella relazione di bilancio del 2019 delle Assicurazioni Generali, i lavori di rivitalizzazione e restauro dell’area marciana sono stati presentati ufficialmente circa tre anni dopo, l’8 aprile del 2022, con una suggestiva cerimonia di inaugurazione.

Il complesso delle Procuratie Vecchie di Venezia, inserita nella top 10 delle città più social in Italia, comprende circa 12.400 metri quadrati di superficie lorda che occupano l’85% della superficie complessiva della porzione di edificio che chiude il lato nord di Piazza San Marco.