Piacenza, trovato un raro pitone albino in autostrada

Su una piazzola di sosta dell'autostrada A1, all'altezza di Fiorenzuola d'Arda in provincia di Piacenza, è stato trovato un raro pitone albino

Pitone albino in autostrada

Un raro pitone albino della lunghezza di oltre quattro metri è spuntato all’improvviso in autostrada: l’episodio è accaduto sull’A1, all’altezza di una piazzola di sosta in corsia nord a Fiorenzuola d’Arda, in provincia di Piacenza.

L’animale è stato rinvenuto già morto dagli agenti della Polizia stradale di Parma, città eletta Capitale della Cultura 2021: molto probabilmente a causare il decesso del pitone è stata la temperatura non idonee. Quello trovato sull’autostrada è un raro esemplare di pitone reticolato albino, lungo 4,20 metri.

Raro pitone albino trovato in autostrada a Piacenza

In seguito all’accaduto, la Questura di Parma, attraverso la propria pagina Facebook ufficiale, ha pubblicato la foto del pitone trovato senza vita in autostrada, corredata da un post nel quale mette in guardia il responsabile che adesso rischia grosso: secondo il Codice Penale, infatti, abbandonare animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività comporta un’ammenda che va da mille a diecimila euro, insieme all’arresto e un anno di reclusione.

“La Polizia Stradale di Parma ha trovato un pitone reticolato albino di 4,20 metri già morto in una piazzola di sosta al km 77+300 nord dell’A1 (Fiorenzuola d’Arda) – si legge sulla pagina Facebook ufficiale della Questura di Parma – Avere un animale in casa comporta delle responsabilità e dei doveri ai quali evidentemente non tutti sono disposti a ottemperare. Inoltre il codice penale prevede all’articolo 727 per chi abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività l’arresto fino a un anno o l’ammenda da mille a diecimila euro”.

Il pitone reticolato albino è un serpente molto raro che appartiene alla famiglia Pythonidae, diffuso principalmente in Africa, Australia e nell’Asia sud-orientale. A livello di lunghezza rappresenta il serpente più lungo del mondo: raggiunge in media i 6 metri e alcuni esemplari possono addirittura superare i 7 metri di lunghezza. In termini di grandezza, invece, è il secondo serpente più grande del mondo dopo l’anaconda verde.

Quello accaduto in provincia di Piacenza non è il primo episodio che vede protagonisti gli animali: a Borgo Trento, durante il mese di settembre, sono stati avvistati tre serpenti all’Ospedale della Donna e del bambino. I serpenti in questione erano tre comuni bisce d’acqua che si aggiravano nella sala parto del padiglione 30. A ottobre, invece, una tartaruga gigante è stata avvistata in Puglia: la testuggine si aggirava sulla strada Provinciale tra Alessano e Trecase, in provincia di Lecce.