Questo sito contribuisce all’audience di


La piazza lineare più lunga d’Europa si rifà il look: il concorso

La splendida piazza lineare di Torino è pronta a rinnovarsi: Officine S ha lanciato il suo primo contest creativo per ridisegnare i suoi spazi.

Il primo contest creativo di Officine S

Ad un anno dalla sua inaugurazione, la piazza lineare di Torino è pronta a rinnovarsi: le Officine S, che hanno offerto lo spazio necessario alla nascita di questa galleria a cielo aperto, hanno appena lanciato il loro primo contest creativo volto a premiare giovani talenti e a ridisegnare gli ambienti che, fino ad oggi, sono ancora rimasti ad uno stato di “cantiere”. La piazza lineare nasce infatti per riqualificare un’area a lungo dimenticata, e il suo aspetto è in continua evoluzione.

Cos’è la piazza lineare di Torino

Una lunga galleria (parzialmente) open air ha preso vita in corso Mortara 24, presso le ex Officine Savigliano che conservano ancora oggi il loro fascino industriale, come reminiscenza di un lontano passato. SNOS (la Società Nazionale Officine di Savigliano) è stata a lungo una delle più rinomate società industriali italiane nell’ambito della meccanica, dell’elettrotecnica e della carpenteria metallica. Ma dalla sua chiusura è rimasta un’area inutilizzata, che aspettava un’idea per essere rivalorizzata.

È nata così la piazza lineare di Torino, che con i suoi 300 metri è la più lunga d’Europa: inaugurata lo scorso 16 dicembre 2021, vanta ben 12.600 metri quadri di spazi e tantissime attrazioni. Dal food allo sport, passando per appuntamenti culturali e spettacoli di ogni genere: la città di Torino ha accolto con sorpresa questo nuovo spazio che si snoda tra locali e vetrine, oltre ad un lungo dehor di 160 metri. Le Officine S si qualificano come “entertainment center”, un luogo di socializzazione e di divertimento, legato ad un concept racchiuso proprio nella lettera “S”: Sapori, Svago, Sorprese. Ed è da qui che parte il contest volto a ridisegnare il suo look.

Il contest creativo lanciato da Officine S

“Trova la S in una linea retta” è il titolo del contest creativo, il primo lanciato da Officine S: l’obiettivo è quello di ripensare alla lunga geometria lineare che oggi caratterizza il soffitto della galleria, stravolgendone l’aspetto così rigido per creare nuove armonie più “morbide”. Il concorso vede protagonisti moltissimi studenti universitari che frequentano lo IED, lo IAAD e il Politecnico di Torino, tre delle più importanti realtà accademiche regionali che hanno aderito al progetto.

La piazza lineare darà dunque voce a giovani menti creative, per rimodellare quegli spazi che le Officine S non hanno ancora riportato in vita. “Vogliamo immaginare soluzioni audaci, con sguardo visionario e, naturalmente, sostenibile” – ha affermato Massimo Teppa, presidente di Policentro – “Il concorso rappresenta una raccolta di idee originali che potranno costituire uno spunto per futuri interventi di allestimento, anche temporanei e interscambiabili. E, perché no, se il concept vincitore sarà anche sostenibile da un punto di vista economico e ci saranno adeguati finanziamenti potremo pensare di realizzarlo davvero”.

Il termine previsto per la consegna dei lavori è fissato al 20 gennaio 2023: sarà una giuria di esperti a decretare il vincitore del contest, “valutandone creatività e originalità, forza comunicativa e immediatezza, coerenza con l’identità di Officine S, esaustività e riproducibilità. In palio anche un bel premio: tutti gli studenti che appartengono al gruppo di lavoro vincitore godranno di un viaggio a Venezia in occasione della Biennale. Un incentivo in più per dare vita all’idea che potrebbe cambiare (ancora una volta) l’aspetto della splendida piazza lineare di Torino.