L'incredibile salvataggio della baby tartaruga marina a Ostia

Sulle spiagge di Ostia una baby tartaruga spiaggia di soli due mesi è stata trovata e tratta in salvo dal pronto soccorso marino Zoomarine di Torvaianica

Le spiagge del litorale romano sono state la salvezza di due tartarughe Caretta che nei giorni scorsi sono state ritrovate spiaggiate. A metterle in salvo è stato il tempestivo intervento del reparto Sommozzatori dei Vigili del Fuoco che hanno portato Iris e Loto, così sono state chiamate le piccole tartarughe, presso il Centro di Primo Soccorso Tartarughe Marine a Zoomarine.

Loto, la baby tartaruga salvata ad Ostia

Una storia a lieto fine che ha visto protagoniste due tartarughe battezzate con il nome di Iris e Loto dai soccorritori del parco acquatico di Torvaianica. Iris, la più grande, presentava una ferita da amo da pesca mentre Loto, la più piccola, non è stata in grado di affrontare il maltempo. La loro fortuna è stata quella di arrivare sulle spiagge, rispettivamente, di Torvaianica e Ostia, dove il pronto soccorso del mare Zoomarine è tempestivamente intervenuto.

Loto con i suoi 45 grammi di peso e 10 cm di lunghezza ha lottato per la vita dimostrando grande tenacia a soli due mesi. Il personale veterinario che se ne è occupato ha fatto in modo che la baby tartaruga si riprendesse e ora verrà trasferita presso la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli per continuare la riabilitazione prima di poter tornare libera nel mare.

Zoomarine: il pronto soccorso del mare

Zoomarine è un parco tematico legato all’ambiente marino con una superficie di più di 40 ettari posizionato alle porte di Roma. All’interno del parco si trovano numerose aree zoologiche dalla foresta dei pappagalli ad una passeggiata dei laghetti dove è possibile vedere animali acquatici fino all’isola dei delfini.

Da diversi anni Zoomarine collabora con diverse università e si dimostra estremamente attento e sensibile verso situazioni di emergenza che riguardano la fauna marina. Dal 2006, grazie anche alle donazioni dei visitatori, il personale si occupato di sessanta tartarughe che hanno trovato cure e protezione nel parco che dal 2015 risulta il primo e unico punto di pronto soccorso operativo nella regione Lazio.

Zoomarine in collaborazione con l’Assessorato Ambiente regionale ha istituito TartaLazio una rete formata da diversi enti competenti che interverranno tempestivamente recuperando e soccorrendo le tartarughe marine affidandole poi alla cura degli esperti del parco.